in

30 anni di Torino Film Festival

E’ iniziata questa settimana l’edizione 2012 del Torino Film Festival che tocca la soglia dei 30 anni e festeggia alla grande con numerosi ospiti, nonostante la defezione di Ken Loach.
Il regista inglese era stato invitato per ritirare il Gran Premio Torino e promuovere il suo nuovo film “La parte degli angeli” ma ha declinato l’invito con una lettera, in cui spiega che per coerenza e rispetto delle proprie idee non parteciperà per esprimere solidarietà nei confronti dei lavoratori del MNC, che hanno subito tagli agli stipendi e licenziamenti.
Il Museo Nazionale del Cinema ha espresso il suo sconcerto in una lettera al regista, in cui spiegano che la loro politica aziendale è sempre stata a tutela dei lavoratori e che gli appalti per i lavori sono stati assegnati con una gara pubblica.

A parte questo spiacevole contrattempo la rassegna conferma la qualità che da anni la contraddistingue e si conferma come una delle manifestazioni più importanti in Italia, grazie all’offerta di pellicole e autori d’avanguardia e indipendenti.
La rassegna è diretta anche quest’anno da Gianni Amelio, che sembra trovarsi a suo agio con l’evento dato che questa è la sua quarta volta.
Le sezioni a concorso sono il Concorso Nazionale Lungometraggi, TFFDoc, Italiana Corti, Spazio Torino.

Uno dei protagonisti sarà il regista Joseph Losey, a cui Torino dedica una rassegna comprensiva di oltre 30 film fra corti e lungometraggi.
Come abbiamo detto non ci sarà Ken Loach, mentre ha confermato la sua presenza Ettore Scola.

Il Festival chiuderà il primo dicembre con il film Ginger & Rosa di Sally Potter, che racconta delle esperienze e della crisi affettiva di Ginger e Rosa, adolescenti nate durante il bombardamento di Hiroshima e cresciute come amiche inseparabili nella Londra degli anni ’60.

Il programma, i premi e tutte le notizie sono a disposizione sul sito ufficiale del Torino Film Festival.

Written by Federico Elboni

Laureato in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Pisa, appassionato di tecnologia (del mondo Apple in particolare), letteratura, psicologia e fotografia, amante del cinema e operatore cinematografico da anni, prima dell'avvento del digitale.
Su Urban Post si occupa di Cinema.
Lavora come project e content manager.

Tennis, della Serie Saranno Famosi: Gianluigi Quinzi

Chiusura Ilva Taranto Ricostruzione Indagine Magistratura

SPECIALE – Collasso Ilva Taranto Sette arresti e sospetti su Vendola