di Redazione in

50 offerte di lavoro all’estero per l’estate 2017 nei centri vacanze studio


 

Nuove offerte di lavoro all’estero: ITF è alla ricerca di 50 persone da inserire nei centri vacanze studio in Gran Bretagna, Francia e Irlanda

offerte lavoro estero centri vacanza studio

Torniamo a parlare di offerte di lavoro all’estero ed, in particolare, di opportunità per l’estate 2017. ITF Teach è alla ricerca di 50 figure da inserire, come assistenti o direttori, nei suoi centri vacanze studio in Inghilterra, Francia e Irlanda. Ecco tutti i dettagli…

==> DOVE LAVORARE ALL’ESTERO PER GUADAGNARE DI PIÙ?

Nuove offerte di lavoro all’estero: ITF Teach – Independent Teacher’s Foundation è alla ricerca di 50 persone da inserire nei centri vacanze studio collocati in Gran Bretagna, Francia e Irlanda. Le figure ricercate dovranno coprire le mansioni di Centre Manager e Assistente del centro vacanza studio: i selezionati avranno la responsabilità della pianificazione, gestione e controllo della qualità di tutti i servizi erogati presso centri in Gran Bretagna, Irlanda e Francia. La selezione dei candidati avverrà per titoli di studio ma anche attraverso un test di lingua scritto e orale che, qualora superato, potrebbe portare al colloquio conoscitivo.

==> CLICCA QUI PER TUTTE LE ULTIME OFFERTE DI LAVORO IN ITALIA

Le offerte di lavoro all’estero proposte da ITF prevedono contratti che andranno da metà giugno a fine agosto 2017, per una durata minima di 3 settimane: titolo preferenziale è la disponibilità a lavorare su più turni. I candidati ideali hanno almeno 25 anni – compiuti entro il 31 maggio 2017 – nonché un’ottima conoscenza scritta ed orale della lingua del Paese di destinazione ed esperienza documentabile di almeno tre anni nella medesima mansione: avranno titolo preferenziale le persone in possesso di diploma di laurea ma avranno altresì la possibilità di candidarsi anche diplomati. Per info consultare il sito ufficiale.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook