in

53 Anni Fa la Morte di Fausto Coppi, un Mito Inossidabile

Cinque giri d’Italia, due Tour de France, due mondiali su pista, uno su strada e tutte le grandi classiche. Non è necessario avere sessant’anni oggi, nel 2013, per conoscere  e apprezzare le imprese di Fausto Coppi, artista della bicicletta.

Le sue sfide con Gino Bartali,  di cinque anni più vecchio di lui, infiammavano di passione l’Italia del periodo bellico e quella della rinascita. Attorno ai miti di Fausto e Ginettaccio, capaci di scalare letteralmente le montagne di mezza Europa, si specchiava un Paese che stava faticosamente uscendo dal dramma e cercava di risalire dalla voragine della guerra. Quando si dice che lo sport è metafora della vita.

Coppi Bartali

Dal quel secondo giorno degli anni ’60 è passato più di mezzo secolo, il mondo è cambiato e con lui anche il ciclismo e l’Italia. Qualcosa, però sembra essere rimasto uguale ad allora: anche oggi il nostro Paese sta scalando una montagna. Quella della crisi economica, di una politica autoreferenziale che ha prodotto un pericoloso scollamento dalla gente.

E il problema si fa ancora più serio se pensiamo che oggi non c’è più un Fausto Coppi (e neanche un Gino Bartali) in cui sia possibile identificarsi e grazie al quale sperare di poter scollinare, prima o poi.  Ecco perché oggi la nostalgia del Campionissimo si fa ancora più opprimente. Perché se i miti non muoiono mai, il senso di vuoto si ripropone ogni maledetto 2 gennaio.

photo credit: Josef M via photopin cc

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

Sondaggi PDL primo partito al 30 percento

Sondaggi Elezioni Politiche 2013: PDL in recupero, PD sopra il 35%

Angela Merkel potrebbe concedere asilo politico a Snowden

Merkel: Crisi Zona Euro nel 2013 Tutt’altro che Finita