in

730 online 2018: come compilarlo? Le nuove istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto circa 30 milioni di modelli: i contribuenti possono scegliere se visualizzare (e presentare) il 730 o Redditi Pf. Nel modello precompilato che sarà reso disponibile nelle prossime ore – stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore –  si trovano i redditi da lavoro dipendente e pensione, i fabbricati e i terreni, gli affitti brevi, i redditi occasionali e una vasta gamma di spese detraibili o deducibili: interessi del mutuo, spese mediche, universitarie, funebri e (novità di quest’anno) rette per asili nido e donazioni alle Onlus. Ci sono anche i bonifici per lavori edilizi e risparmio energetico pagati nel 2017, compresi quelli in condominio, ma sono nel foglio informativo. Ecco le istruzioni per non perdere gli sconti fiscali.

Leggi anche: Tutte le info utili con UrbanPost

730 online 2018: guida alla compilazione

Si tratta di un vero e proprio vademecum su detrazioni, deduzioni, crediti d’imposta, ritenute e documenti da presentare e conservare con la dichiarazione dei redditi realizzato dall’Agenzia per guidare cittadini, intermediari e uffici nell’adempimento fiscale più importante dell’anno. Il documento di prassi, ricorda ‘Fisco Oggi’ – portale telematico dell’Agenzia – “aggiorna la precedente circolare-guida n. 7/2017, frutto della collaborazione con la Consulta dei Caf, tenendo conto delle novità normative e interpretative intervenute in relazione all’anno d’imposta 2017, lasciandone inalterato l’impianto generale”.

Leggi anche: La guida alla compilazione per il 730 

730 online 2018: come accedere al servizio online?

Modello 730 online 2018 istruzioni, come accedere al servizio online? Si può accedere con le credenziali di Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle Entrate (Pin e password), con la Carta nazionale dei servizi (Cns) o tramite il Sistema pubblico di identità digitale (Spid). Chi ha il Pin dispositivo Inps può accedere dal sito dell’Istituto di previdenza; mentre i dipendenti delle pubbliche amministrazioni possono usare il portale Noipa.

730 online 2018 documenti: cosa e come presentare?

Attenzione, chi presenta il 730 online, oltre alla certificazione unica 2018, deve conservare tutte le fatture, le ricevute e gli scontrini relativi a detrazioni e deduzioni (si può fare anche una scansione). I documenti vanno conservati fino al 31 dicembre 2023. Se si indicano le spese detraibili per lavori di ristrutturazione edilizia, risparmio energetico e mobili, meglio custodire i documenti fino al 31 dicembre 2033, in virtù del recupero decennale del bonus. Il modello online 730/2018 può essere presentato anche rivolgendosi a Caf e professionisti abilitati (commercialisti, consulenti del lavoro, eccetera), o tramite i sostituti d’imposta (datore di lavoro, ente pensionistico).

730 online 2018: trattenute e rimborsi

Seguendo le istruzioni Modello 730/2018: se dalla dichiarazione emerge un credito, il rimborso viene di norma regolato nella busta paga o nel cedolino della pensione. Se c’è un debito, scatta una trattenuta (rateizzabile). Quando il contribuente non ha più un sostituto d’imposta (ad esempio perché ha perso il lavoro) può comunque presentare il modello 730 e ottenere dalle Entrate la liquidazione dell’eventuale rimborso.

Leggi anche: Dichiarazione dei Redditi 2018, tutte le info utili 

precompilata 2017 dichiarazione redditi

Roberto Fico intervista a Le Iene: colf in nero? Ecco lo “scandalo” che travolge il Presidente della Camera

Intesa San Paolo lavora con noi 2015

Assunzioni Intesa Sanpaolo 2018 – 2020: 1550 posti disponibili per giovani laureati, ecco requisiti e info utili (GUIDA COMPLETA)