in

Accordo Corea del Sud e Corea del Nord: storica stretta di mano tra i due leader

Giornata storica per l’Asia e il mondo intero. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong-un comunicheranno insieme i risultati del summit in corso quando saranno raggiunti gli accordi: lo ha anticipato il portavoce presidenziale Yoon Young-chan in un briefing con la stampa trasmesso da Arirang Tv. I due leader hanno avuto “discussioni serie e franche sui modi per arrivare alla denuclearizzazione della penisola coreana, per stabilire una pace permanente e per sviluppare le relazioni Sud-Nord”. I negoziati continueranno nel pomeriggio. La first lady nordcoreana Ri Sol-ju parteciperà alla cena offerta dai leader delle due Coree Moon Jae-in e Kim Jong-un alla chiusura del summit in corso al villaggio di Panmunjom, il terzo dopo quelli del 2000 e del 2007. Lo ha detto il portavoce della presidenza di Seul Yoon Young-chan, sciogliendo uno dei punti più incerti alla vigilia.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost dal mondo

Accordo Corea del Sud e Corea del Nord: storica stretta di mano tra i due leader

La stretta di mano storica tra Kim Jong-un e Moon Jae-in è maturata alle 9:30 (le 2:30 in Italia) a cavallo della linea di demarcazione del villaggio di Panmunjom, primo gesto degli auspici che il terzo summit intercoreano possa dare vita a una “nuova storia dei rapporti” tra i due Paesi divisi al 38/mo parallelo all’insegna di una pace stabile e duratura cementata dalla auspicata (dal Sud) denuclearizzazione. I due leader hanno posato per i flash dei fotografi a immortalare l’evento. Kim, primo leader della famiglia al potere da circa 70 anni a calpestare il territorio sudcoreano, ha a sorpresa sollecitato Moon a riattraversare il confine, cosa fatta tenendosi per mano.

Accordo Corea del Sud e Corea del Nord: “Non perdiamo tempo”

Kim ha auspicato colloqui “franchi” sulle questioni della penisola, “non sprecando tempo e occasione” offerti per ottenere “buoni risultati”. Moon, da parte sua, ha ricordato che “il mondo guarda a Panmunjom”, diventato “simbolo di pace, non di divisione” grazie alla visita di Kim. Il primo round di colloqui si è concluso alla Peace House di Panmunjom dopo circa due ore. I due leader, nel programma consegnato dall’Ufficio presidenziale di Seul, avranno pranzi separati. Kim ha attraversato il confine per tornare al Nord e nel pomeriggio sarà al Sud per altri eventi finalizzati a rafforzare la fiducia reciproca, tra cui una passeggiata. A seguire nuovi colloqui, la firma della dichiarazione congiunta e la cena finale offerta da Moon.

Stefano De Martino incidente d'auto

Amici 2018 Stefano De Martino torna a casa: il ballerino sarà sabato in puntata

Governo news, Berlusconi e Salvini si schierano contro Di Maio: le dure accuse