di mbarbie1970

Aeroporti di Roma: Incertezza Tariffe sul Piano di Sviluppo


 

La partecipazione finanziaria indiretta alla gara di business plan, in corso per i due aeroporti di Roma, ha rinviato l’approvazione del bilancio 2013 di ADR, quantificabile in svariati miliardi di euro. Pesa anche l’incertezza sulle tariffe che devono essere approvate dal governo

Aeroporti di Roma Incertezza sul Piano di Sviluppo

Gemina, la holding che controlla l’Aeroporto di Roma operatore di ADR, ha rilasciato in una dichiarazione che aveva messo fuori, fino a gennaio del prossimo anno, l’approvazione del proprio bilancio e il piano industriale di Aeroporti di Roma dal 2013 al 2022. Il piano prevede 12 miliardi di euro, circa 15,7 miliardi dollari, di investimenti per il rinnovamento del principale aeroporto di Roma Fiumicino entro il 2044, di cui 2,5 miliardi di euro stanziati nei prossimi 10 anni. Il piano di sviluppo è stato frenato da una lunga disputa con il governo per le tariffe dei servizi aeroportuali. Aeroporti di Roma e l’autorità per l’aviazione civile hanno raggiunto un accordo nel mese di ottobre, ma deve essere ratificato da un decreto del governo entro la fine dell’anno, per diventare efficace. Tutto ciò è oggi sempre più in dubbio dopo che il primo ministro Mario Monti ha annunciato le proprie dimissioni.

“La mancata approvazione porterebbe ad una situazione insostenibile di incertezza normativa, operativa e finanziaria”, ha dichiarato Gemina in un comunicato. La prevista espansione porterebbe Fiumicino, in linea con gli altri aeroporti internazionali come Madrid, Londra e Singapore, portando la competitività anche in Italia, secondo ADR. Il piano prevede due nuove piste e un raddoppio nei pressi della zona dell’aeroporto a 2.700 ettari, al fine di gestire 55 milioni di passeggeri entro il 2020 e dai 90 a 100 milioni nel 2044. A piazza affari, la borsa di Milano, il titolo della holding di controllo Gemina, viaggia pressappoco invariato, facendo registrare un lieve rialzo dello 0,06% a 0,875 euro per azione poco dopo l’apertura della borsa americana di Wall Street e in linea con l’andamento dei mercati di quest’oggi.

photo credit: Chris Guillebeau via photopin cc

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook