di Sabina Schiavon in ,

Aggiornamento WhatsApp Android e iOS: da oggi sarà possibile condividere qualsiasi file


 

WhatsApp, novità in arrivo: con il nuovo aggiornamento si potrà inviare qualsiasi tipo di file

aggiornamento whatsapp android ios

Nuovo aggiornamento WhatsApp per Android e, a breve, anche per iOS. In vista delle vacanze, l’applicazione di messaggistica istantanea si aggiorna introducendo la tanto desiderata possibilità di condividere qualsiasi tipo di file. Ma non è tutto: ecco le altre novità all’orizzonte.

==> NASCE WIFI ITALIA: LA PRIMA RETE NAZIONALE LIBERA E GRATUITA

WhatsApp si aggiorna introducendo quella una funzionalità da tempo desiderata e richiesta da tutti gli utenti. L’applicazione di messaggistica istantanea più celebre al mondo – ora proprietà di Facebook Inc. – si arricchisce infatti, proprio in queste ore, della possibilità di inviare qualsiasi tipo di file ai propri contatti. In particolare – oltre ad immagini, video e PDF – sarà ora possibile condividere con amici, parenti, colleghi e conoscenti qualsiasi altro tipo di file, dai testi alle cartelle compresse. Unica limitazione sarà la dimensione massima di ogni file: su Android non potranno superare i 100 Mb, limite che sale a 120 Mb nei dispositivi iOS. Ma come funziona?

aggiornamento whatsapp android ios

Come si legge nel commento ufficiale all’ultimo aggiornamento WhatsApp, “Ora puoi inviare qualsiasi tipo di documento. Per farlo, apri una chat, tocca l’icona della graffetta e seleziona il documento”. Così come sempre fatto, quindi, basterà un tap sulla graffetta e scegliere “Documento” per poter condividere i propri file. Un’altra grande novità – che verrà apprezzata soprattutto dai “foto addicted” – è quella che elimina la compressione delle foto inviate tramite l’applicazione. Nessuna news invece per quanto riguarda la possibilità di eliminare i messaggi inviati anche se, stando agli ultimi rumors, anche questa funzionalità potrebbe essere imminente.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...