in

Alessandro Di Battista a Otto e Mezzo: “Il Quirinale mente, uscita dall’euro? Idea stupida. Il mio rapporto con Luigi”

Prima di partire per la California, Alessandro Di Battista, esponente del Movimento 5 Stelle, si concede un’ultima intervista nel salotto di Otto e Mezzo ospite di Lilli Gruber con Massimo Franco, penna del Corriere della Sera, in studio: “Ho già dichiarato pubblicamente che tornerò nuovamente in campo. Voto ad agosto? Non lo decido io, questa è una delle sue prerogative. Io ritornerò qualora ci fossero anticipazioni anticipate, penso per la Camera e solo se lo decidessero i cittadini sarò rieletto.”

Leggi anche: Luigi Di Maio a Pomeriggio 5 rivela di aver fatto nuovi nomi rispetto a Savona

Alessandro Di Battista a Otto e Mezzo: “Il mio rapporto indissolubile con Di Maio”

“La forza del Movimento 5 Stelle verte proprio sul legame indissolubile tra me e Luigi, ha fatto benissimo a non accettare le condizioni di Berlusconi e superare il veto di Mattarella. Ha sempre messo l’interesse degli italiani davanti. Lui è il nostro capo politico e spero sia lui il nostro Premier.” “Dipenderà sempre ed esclusivamente da Luigi Di Maio. Noi non siamo mai scesi in piazza a fare incidenti, non siamo noi gli estremisti ma chi ha provocato terrorismi sociali. In questo Paese se parli sottovoce nessuno ti ascolta: se le dici con garbo vieni considerato estremista.”

Alessandro Di Battista racconta la ‘sua’ verità: “Se è reato di vilipendio mi prendo le mie responsabilità”

“Questa è la mia verità: Mattarella nelle prime settimane si è comportato in modo corretto; se c’è stata una crisi istituzionale è anche colpa sua perché ha posto la firma in una legge elettorale. Noi abbiamo trovato subito un accordo con il Governo di Lega, il Pd ancora deve fare autocritica. Di Maio ha sentito Salvini e con lui abbiamo avanzato la proposta di far due nomi diversi: ‘Bagnai e Siri’. Il Quirinale ha smentito e per quanto mi riguarda il Quirinale – rispetto a questa circostanza – mente. Se questo è passibile di reato vilipendio mi assumo le mie responsabilità.” 

Leggi anche: Salvini da Pomeriggio 5 dice no a Forza Italia ‘Ci devo pensare’

Alessandro Di Battista rivela: “Giorgetti ha rinunciato perché non si è reputato in grado”

“Non ho mai conosciuto Paolo Savona, ho letto delle sue interviste e mi sono piaciute da cittadino. Il Quirinale può mettere bocca, per carità di Dio. Può farlo su Giustizia e Difesa perché il Capo dello Stato presiede il CSM. Non può farlo al Tesoro. Savona è un professore dal curriculum valido ma una scelta politica che è la nostra: ‘vogliamo andare in Europa a ottenere modifiche di contratti che possono darci maggiore potere’.” “Noi abbiamo vinto le elezioni e abbiamo trovato un accordo politico. Perché non darci questa opportunità? Noi non siamo nati per sostituire un potere con un altro altrimenti saremmo già beli che seduti sulle poltrone. Senza battaglie da portare in Europa noi non potremo farlo.” “Giorgetti della Lega? Non l’ho sentito ma so quello che mi ha detto Luigi: in una conversazione privata tra Di Maio, Giorgetti e Salvini l’esponente della Lega ha detto di non reputarsi in grado di andare in Europa a contrattare.” “Nell’accordo che c’era sui temi nel contratto di Governo loro hanno trovato una quadra: Salvini avrebbe indicato il Ministro dell’Economia. Era questo l’accordo tra le parti ed è stato rispettato, ecco perché Di Maio ha fatto nomi diversi.” 

Alessandro Di Battista e la posizione del M5S sull’Europa: “Uscire dall’euro ipotesi stupida”

“Il Movimento 5 Stelle ha questo pensiero sull’Europa: deve essere forte, solidale e coesa. Dobbiamo fronteggiare Cina e India, altrimenti ci faranno il mazzo. Oggi è nostro obiettivo quello di ripartire da diritti economici e sociali smantellati dalla sinistra. E me ne duole, perché io provengo proprio da lì. Servono persone dure. “Ieri, Savona ha scritto una lettera. Noi non vogliamo uscire dall’euro, soprattutto in un momento ancora più forte della Francia a dispetto della Germania. Lo ribadisco, è una scelta stupida e sbagliata quella di uscire dall’euro oggi. Considerare il fatto che l’euro non possa essere messo in discussione anche quando, grazie a Dio, anche il Re è stato messo in discussione. Per uscire dall’euro ci vuole l’intervento dei militari?””

Impeachment Mattarella: “Lo hanno previsto i padri costituenti”

“Stato d’accusa del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è una cosa che prevede la Costituzione. Se i padri costituenti non avessero pensato a questo Paese non avrebbero scritto l’articolo 90. Io ritengo che nel momento in cui il PdR si prende delle responsabilità che non sono previste dalla Costituzione si prende le conseguenze del caso. E se il Capo dello Stato preferisce gli interessi stranieri a quelli nazionali, per me, tradisce il popolo italiano. Il Movimento 5 Stelle è contrario a uscire dall’euro.” “Impeachment lo faremo anche senza Salvini. Fratelli di Italia ci appoggia. Se il leader del Carroccio non lo farà sarà… pavido.”

Il rapporto Lega e Movimento 5 Stelle ed elezioni subito

“Alleati Lega e Movimento 5 Stelle in campagna elettorale? Discorsi prematuri, quel che conta è solo il contratto del Governo e invito anche altre forze politiche a sottoscriverlo. I sondaggi insieme ci danno a numeri ‘altissimi’. Le differenze? Se a me piacesse tutto quello che fa la Lega… a me piacciono le nostre battaglie per acqua pubblica e ambiente. Le Pen non è il mio ideale, ma mi fido più della Lega in ambiti economici e sociali che della sinistra. Ma non solo in Italia, anche nel mondo. Io avrei voluto prendere oltre il 40% dei soli.” “E sul mio video con Salvini… cosa avremmo dovuto fare con il 32% così ci avrebbero detto che non avremmo voluto governare? Io la Lega l’ho contrastata tantissimo, io ho contrastato sempre Salvini e il Pd. Abbiamo perso due punti? Non commento neanche adesso i sondaggi, la prossima elezione saremo la prima forza politica del Paese.” “Per quanto mi riguarda gli Stati Uniti sono degli alleati strategici, la Russia è un partner commerciale ed è giusto sospendere le sanzioni.” “Dobbiamo andare al voto subito, Cottarelli al Governo? Mi vengono le bolle…”

Governo Cottarelli si fa? Intanto Matteo Renzi torna in campo (LIVE-BLOGGING)

Scomparso a Capaci news: Giovanni Guzzardo ha avuto due complici