in

Alessandro Fiori scomparso a Istanbul, testimone rivela: “Ho viaggiato con lui”

Alessandro Fiori scomparso in Turchia ultime notizie a Chi l’ha visto?: poco fa durante la striscia giornaliera del programma di Rai 3 una fondamentale testimonianza sul caso del 33enne di Soncino, in provincia di Cremona, di cui si sono perse le tracce lo scorso 13 marzo. Un telespettatore messosi in contatto con la redazione della trasmissione ha infatti riferito di essere certo di avere viaggiato in aereo per Istanbul proprio accanto al manager scomparso. La sua testimonianza sarebbe stata ritenuta attendibile dagli inquirenti.

“L’ho riconosciuto nelle foto viste in tv. Sono certo che l’uomo che ha viaggiato in aereo accanto a me diretto ad Istanbul fosse proprio lui”, ha detto il telespettatore, riferendo particolari di fondamentale importanza per le indagini: l’aereo in questione, della Turkish Airlines – sarebbe partito dall’aeroporto milanese di Linate (dettaglio verificato e confermato dagli inquirenti) e non Malpensa, come ieri i media hanno riferito. Un volo del primo pomeriggio del 12 marzo. “Mi ha colpito il fatto che sia salito sull’areo all’ultimo minuto, e prima di spegnere i cellulari per il decollo ha chattato tutto il tempo su WhatsApp con qualcuno”.

istanbul scomparso italiano

Leggi anche: Italiano scomparso in Turchia: Alessandro Fiori va a Istanbul e le sue tracce si perdono

Il presunto Alessandro Fiori “Mi ha detto che stava andando ad incontrare una persona, una donna. Ma non ha specificato se la conoscesse già o se dovesse vederla per la prima volta. Doveva stare a Istanbul per due giorni e non aveva ancora prenotato un hotel”, ha riferito il telespettatore di Chi l’ha visto?. Come sappiamo gli inquirenti hanno ritrovato nell’hotel Sultanhamet dove effettivamente il 33enne ha alloggiato, il suo zaino e i suoi indumenti. Il cellulare era spento, con la batteria scarica, il portafogli e i documenti sono invece stati ritrovati in un cestino della spazzatura. A proposito del cellulare il testimone ha fornito un altro dettaglio importante: Alessandro ne avrebbe avuto due con sé e quello che stava utilizzando il giorno della partenza per la Turchia probabilmente era nuovo perché, ha spiegato il telespettatore, “Doveva spegnerlo e non riusciva ad impostare la modalità aereo”, come se ancora non conoscesse tutte le funzionalità dello stesso. “Era uno smartphone”, ha precisato il testimone.

Pensioni 2018 riforma

Riforma Pensioni 2018, legge Fornero bis possibile? Ecco il quadro

Fabrizio Frizzi e la donazione di midollo osseo: il legame con Valeria Favorito