in

Amedeo Minghi news, intossicazione da cozze: concerto in Salento rinviato

La fatal “cozza”. O forse no. Amedeo Minghi, cantautore italiano, deve fare i conti con i peccati di gola che costano caro: intossicazione da cozze per l’artista romano costretto a rinviare il suo concerto in Salento, in programma nella serata di ieri, 21 agosto 2017. Come riportato sui profili social del cantante, “un’acuta infezione intestinale”, come lo staff ha comunicato tramite la sua pagina Facebook, ha messo ko il buon Amedeo Minghi, provocando la cancellazione della data pugliese.

>>> Tutte le notizie dall’Italia con UrbanPost <<<

La sera del 20 agosto Minghi aveva lamentato fortissimi dolori, tanto da essere costretto al ricovero presso l’ospedale San Giuseppe da Copertino, in provincia di Lecce, dove i medici hanno preferito non sciogliere immediatamente la prognosi. Dopo qualche ora è arrivata la diagnosi: cinque giorni di cure e riposo per un’intossicazione “dovuta all’assunzione di cibo, probabilmente mitili”, specificano ancora dall’entourage del cantautore. “Ora gli antibiotici stanno operando e i primi risultati, da nuove analisi, sono positivi”.

>>> Le notizie curiose dal mondo dello spettacolo <<<

Ma nessuna accusa da parte di Amedeo Minghi nei confronti di un solo ristoratore: il cantante romano, infatti, nella giornata del 20 agosto aveva mangiato in più posti, visto che era partito in mattinata dalla Calabria. Difficile risalire al piatto che ha provocato il forte malore. La data di Porto Cesareo, informano, dovrebbe essere recuperata in data da stabilire.

Terremoto a Ischia polemiche sulla magnitudo, il sismologo Boschi: “Probabile nuova scossa”

WWE, John Cena torna a Raw e lancia subito una sfida