in

Amici 13, puntata 1°marzo 2014: simpatie (o amori?) tra insegnanti e allievi

Musica ma non solo. Si sa che il bello di Amici sta anche nei pettegolezzi, e allora non si può non spendere qualche parola su alcune simpatiche rivelazioni della puntata pomeridiana del 1° marzo 2014.

È Maria De Filippi a provocare Deborah Iurato  – già approdata al serale – domandandole come va l’amore. Al che la cantante sicula, con finta ingenuità, domanda a quale amore si riferisca la conduttrice. È un sentimento genuino di adorazione quello che la talentuosa allieva nutre nei confronti dell’insegnante di canto Carlo Di Francesco. Un amore idealizzato e platonico, che ha spinto Deborah a ribattezzare il suo maestro “angelo” e da ringraziarlo in diretta per “averle concesso di lavorare insieme nel corso della settimana”.

Un altro amore insospettabile (almeno all’inizio della stagione) è quello che lega l’insegnante Grazia Di Michele e il rapper Denny. Almeno all’inizio, pareva che il cantante non fosse entrato propriamente nelle simpatie della severa docente di canto, che in più di un’occasione l’ha ripreso per il vezzo molto milanese di storpiare le vocali.

amici

Ma pare che tra una correzione e l’altra l’insegnante sia rimasta affascinata dall’aria un po’ “sbruffoncella” del rapper, e la diretta di oggi ne è stata la prova: è un siparietto divertentissimo, quello che ha visto protagonisti i due, alle prese con un ipotetico appuntamento “in esterna” molto in stile “Uomini e donne”. La prima a lanciare l’invito è proprio lei, l’insegnante gelida solo all’apparenza: del resto il rapper ha capito come tenersela buona e continua a stare al gioco proponendole un invito in un localino a Roma, “magari a lume di candela”. Ma c’è di più: nel corso della prova al ritmo di swing, in cui il cantante è invitato a lavorare sul tempo in battere e levare, è lo stesso Danny a chiedere alla Di Michele a fargli compagnia nel battere le mani. Con la candida ammissione che si emoziona troppo a farlo da solo di fronte all’insegnante.

Deve essere proprio amore, se anche la spiegazione – ad essere sinceri, assai stentata – del pezzo immortale “I giardini di marzo” non basta ad arrestare la sua corsa al serale. Infatti per Denny, per quanto sia stato tutt’altro che “performante”, si accende un prevedibile semaforo verde.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

tempio indù

Turisti occidentali frustati in India: avevano bevuto di fronte a un tempio indù

La Gabbia

“La Gabbia” 2 marzo: debutta la domenica