in , , ,

Andrea Dovizioso Moto GP intervista esclusiva: “Stagione incredibile, punto al titolo nel 2018”

Andrea Dovizioso e la rincorsa mondiale, capitolo secondo. Sembra il titolo di un film ma altro non è che la sintesi di un pensiero fisso nella mentre dell’uomo in Rosso: nel 2018 per l’iride della Moto GP ci sarà ancora una volta lui. Il forlivese della Ducati ha incassato il colpo ed è pronto a ripartire con il supporto del team di Borgo Panigale che è cresciuto di gara in gara insieme a lui fino ad accarezzare l’impresa. Una simbiosi che grazie al lavoro degli ultimi cinque anni ha portato ad una stagione quasi perfetta, come da tanto tempo non si viveva nei pressi della MotorValley. Abbiamo intervistato in esclusiva Andrea Dovizioso per parlare di un 2017 comunque strepitoso, della prossima stagione e di tanto altro.

Andrea Dovizioso

È stato il miglior pilota italiano della stagione. Come si è sentito?
“È stato fantastico, specialmente perché quest’anno ho trovato tanto supporto. Quando poi Valentino si è fatto male, anche tanti suoi tifosi mi hanno dimostrato tutto il loro calore. Questo è importante se si considera quanti tifosi solitamente sostengono Rossi.”

Ha portato a termine una grande stagione. Come coniuga la carriera e la famiglia, in particolare dopo la paternità?
“Poco è cambiato perché appena posso torno sempre a casa. Mi piace vivere ogni attimo possibile con la mia famiglia e appena posso torno in fretta dai miei cari, ho bisogno dei miei spazi. Non sono uno che fa vita mondana o sta spesso fuori o meglio ci rimango soltanto per eventi e gare. Cerco di vivere la mia realtà a Forlì, una città tranquilla dove faccio una vita tranquilla. Credo che un ambiente così sia il massimo per ottenere il meglio da sé stessi.”

Andrea Dovizioso

Sono passati tredici anni dal trionfo del 2004. Guardando indietro alla sua carriera, pensava di arrivare nel 2017 a questi livelli?
“Guardandomi indietro sinceramente pensavo di arrivarci molto prima, purtroppo. Bisogna ammettere però che è molto dura vincere un mondiale, bisogna essere forti sotto tutti gli aspetti per puntare al titolo. Mi è servito più tempo per cercare di migliorare alcune cose, arrivare qui a 31 anni è comunque un segnale importante.”

La Ducati è una piccola grande famiglia. I tecnici e gli ingegneri l’hanno addirittura aspettata in aeroporto a Bologna in occasione dell’ultima gara. Qual è l’atmosfera a Borgo Panigale?
“Si è creata una realtà molto difficile da trovare in qualsiasi altro team di Moto GP e questo senza dubbio è un valore aggiunto dopo questi 5 anni in Ducati. Abito a meno di 100 km dalla Factory, sono tutti italiani, parliamo la stessa lingua in tutti sensi e questo aiuta molto. In queste stagioni questo tipo di rapporto umano ha giovato molto per ritornare ad essere competitivi.”

Andrea Dovizioso intervista

Alla luce di quanto fatto nel 2017, quale sarà il segreto per vivere un 2018 da protagonista?
“La chiave sarà approcciare la stagione nello stesso modo. Quest’anno abbiamo approcciato nel modo giusto: rilassati, tranquilli e sereni nel lavoro di tutti i giorni. Questo tipo di atteggiamento spesso ti porta a prendere le decisioni giuste, nella maggior parte delle occasioni, cosa fondamentale nella Moto GP di oggi.”

Andrea Dovizioso intervista Moto Gp

Foto credits: Goose/Red Bull Content Pool

Elezioni Politiche 2018 quando si vota

Elezioni Politiche 2018 quando si vota: c’è accordo sulla data per andare alle urne (FOTO)

Star Wars 8 streaming ita: trama, cast, personaggi, attori e trailer de Gli Ultimi Jedi [VIDEO]