in ,

Anna Maria Franzoni condannata: non pagò avvocato Taormina, dovrà risarcirlo di 400mila euro

Anna Maria Franzoni condannata perché non pagò l’avvocato Carlo Taormina, suo primo difensore fino al 2007 nel processo sul delitto di Cogne, e che ora dovrà risarcire. Un mancato compenso di 275mila euro, mai versato al legale che l’ha difesa nel processo sull’omicidio del figlio, Samuele Lorenzi, per il quale è stata condannata in via definitiva nel 2008 a 16 anni di carcere.

Il tribunale ha ora stabilito che, con Iva, interessi e cassa previdenza avvocati, la somma
complessiva dovuta al legale si aggira attorno ai 400.000 euro. Si tratta di un accumulo di 5 anni di parcelle fino a quando, il 23 febbraio 2007, Taormina decise di rimettere il mandato.

Leggi anche: Delitto Cogne 30 gennaio 2002: Anna Maria Franzoni uccide il figlio di 3 anni

L’avvocato Taormina aveva chiesto 1 milione di euro ma il giudice ha deciso per un  risarcimento minore. Secondo i difensori della Franzoni, Taormina aveva pattuito la gratuità della  prestazione ma di ciò in sede processuale non è stata trovata traccia.

Migliori smartphone cinesi Android febbraio 2017 Amazon.it: OnePlus 3T, Vernee Thor, Xiaomi Redmi Pro, Meizu MX6 e Ulefone Armor

Replica L’Intervista puntata 16 febbraio 2017: dove rivedere l’episodio con Emma Marrone