in

Anniversario morte Marco Biagi: a Modena scritte contro la vittima delle Brigate Rosse

Scritte contro Marco Biagi, assassinato 16 anni fa dalle Brigate Rosse, sono apparse sul Foro Boario di Modena – “Marco Biagi non Pedala più”; “onore a Mario Galesi, onore ai compagni combattenti”; “1.000 Biagi” – come ha denunciato il suo storico collaboratore, Michele Tiraboschi.  “Scritte indegne – scrive il segretario del Pd provinciale, Davide Fava – non rispettose della memoria di uno studioso che, proprio a causa del suo lavoro, è stato preso di mira dal terrorismo. Il Pd modenese condanna con forza le frasi oltraggiose che, ignoti, hanno tracciato sui muri della sede della Facoltà di Economia, proprio dove il professor Biagi aveva svolto il suo lavoro di approfondimento degli studi sul mondo del lavoro, sulla sua evoluzione e sulla legislazione necessaria a sostenerne lo sviluppo, soprattutto a favore dei giovani. Auspichiamo che gli inquirenti possano, al più presto, risalire agli autori di un gesto sprezzante, che ci riporta a un drammatico clima politico che speravamo di esserci lasciati alle spalle”.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost

Anniversario morte Marco Biagi: il commento del Presidente della Regione

Il presidente della Regione Emilia, Stefano Bonaccini, nel giorno dell’anniversario dell’uccisione del giuslavorista bolognese, colpito a morte dalle Nuove Brigate Rosse davanti alla sua abitazione, a Bologna, il 19 marzo 2002: “Ricordare Marco Biagi vuol dire ricordare un uomo coraggioso, attento all’impegno e alla responsabilità sociale, uno studioso, un docente universitario di grande valore. E vuol dire continuare fare memoria su un fatto drammatico, un evento inaccettabile, e su anni bui, caratterizzati però dalla reazione dell’intero Paese di fronte al delirante disegno di chi scelse il terrorismo rinnegando la democrazia e i valori costituzionali alla base del nostro convivere civile, terroristi che mai hanno avuto e mai avranno alcuna giustificazione, alcuna ragion d’essere”

Scritte contro Marco Biagi: l’Università comunica il suo sdegno

“La comunità accademica di Unimore – scrive il rettore Angelo Andrisano – è profondamente turbata per le ingiuriose scritte comparse stamane sui muri del Foro Boario, che offendevano la memoria del professor Marco Biagi. A nome mio personale e dell’intero Ateneo desidero far giungere alla vedova Biagi, ai figli e ad a tutti i famigliari del giuslavorista la nostra ferma condanna per un episodio che si iscrive in un clima di odio che da sempre accompagna in alcune frange, fortunatamente marginali, della società il ricordo di un intellettuale che ha servito con generosità lo Stato e che si è speso per l’inclusione dei giovani nel mondo del lavoro. Evocare i fatti di 16 anni fa con disprezzo per il sacrificio del nostro docente è un atto di inciviltà. Confidiamo che le forze dell’ordine possano individuare i responsabili di questo gesto indegno”.

 

Isola dei Famosi 2018 anticipazioni 20 marzo: l’arrivo di Valeria Marini

Uomini e Donne gossip: Clarissa Marchese e Federico Gregucci

Uomini e Donne Clarissa Marchese e Federico Gregucci presto sposi: la proposta di matrimoni