di Michele Iacovone in

Antibiotici: secondo gli esperti, completare le cure non è sempre la cosa giusta


 

Secondo i ricercatori inglesi della Brighton and Sussex Medical School, terminare la cura a base di antibiotici quando i sintomi sono già spariti è sbagliato

Antibiotici, secondo gli esperti non è un bene finire sempre le cure

Secondo un recente studio scientifico condotto dai ricercatori della Brighton and Sussex Medical School e pubblicato anche sulla rivista scientifica British Medical Journal, continuare una cura a base di antibiotici anche quando i sintomi sono scomparsi potrebbe essere nocivo per l’organismo. Il rischio, infatti, è che gli agenti patogeni possano sviluppare resistenze ai farmaci.

Fino a oggi, la regola da seguire quando si parlava di cura a base di antibiotici, era una sola: terminare la somministrazione dei farmaci. Il completamento della terapia, infatti, era la soluzione più quotata fino a questo momento, ma secondo i risultati di questa ricerca, non è così, anzi. Secondo il dottor Martin Llewelyn, che assieme ai suoi collegati ha portato avanti lo studio: “Sarebbe più sano per il singolo e per la comunità interrompere la terapia prima del termine della prescrizione, non appena i sintomi dell’infezione sono scomparsi“.

Durante la ricerca, il dottor Martin Llewelyn e colleghi hanno scoperto che non sempre terminare la cura a base di antibiotici può giovare all’organismo e la sua tesi, infatti, è sostenuta dalle evidenze scientifiche. Sarebbero, infatti, più sicuri dei cicli di terapia brevi, dell’ordine dei 3 giorni, mentre le cure prescritte fino a oggi, di norma, indicano una tempistica che oscilla da sette giorni a due settimane: questo arco di tempo potrebbe portare ad antibiotico-resistenza.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook