in

Antonio Ricci contro Claudio Baglioni: “Piuttosto la morte che l’accoccolamento”

Antonio Ricci si è scagliato nuovamente contro Claudio Baglioni. Il patron di Striscia la Notizia, dopo le dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa al Corriere della Sera, ha rincarato la dose contro il direttore artistico del Festival di Sanremo 2018 e ha risposto così ai fan del cantautore che avrebbero voluto da lui scuse pubbliche: “Piuttosto la morte che l’accoccolamento“. Se Michelle Hunziker, in conferenza stampa, presa fra due fuochi, non ha avuto il coraggio di dire nulla, Antonio Ricci, da lontano, ha lanciato nuove e pesanti accuse contro il cantautore.

Claudio Baglioni contro Antonio Ricci

Antonio Ricci contro Claudio Baglioni: la risposta dai fan

Sul sito di Striscia la Notizia Antonio Ricci ha risposto ai fan di Claudio Baglioni e alla loro petizione lanciata per chiedergli pubbliche scuse. Il patron del telegiornale satirico ha scritto: “Carissimi fan di Claudio Baglioni, avete fatto una petizione per chiedermi di rivolgere le mie scuse al grande poeta. Penso piuttosto che l’autore di un verso osceno come “accoccolati ad ascoltare il mare” debba chiedere lui perdono all’intera Italia, patria di santi, navigatori e poeti. Io proprio non ce la faccio ad accoccolarmi con voi, neppure con una pistola puntata alla tempia. Piuttosto la morte che l’accoccolamento“.

Antonio Ricci contro Claudio Baglioni: i precedenti

Qualche giorno fa al Corriere della Sera Antonio Ricci aveva detto: “Non lo reggo da sempre, da quando ero ragazzo. Baglioni era il cantante preferito dei fascisti, dei La Russa e Gasparri. In uno spettacolo dissi anche che gli avrei tirato una molotov. Ora se gli dai fuoco si sparge odore acre di plastica che semina diossina in tutto il Paese“. Nell’intervista erano emersi veri e propri commenti al vetriolo. Il patron del noto telegiornale satirico di Canale 5 aveva usato parole molto forti ed i fan di Baglioni erano subito insorti. In pochissime ore su change.org, infatti, molti sostenitori del nuovo direttore artistico del Festival di Sanremo 2018 si erano uniti scrivendo, come manifesto pubblico: “Non merita di ricevere tutto questo odio e tutte queste accuse, come se avesse commesso chissà quali delitti o reati. Una persona di una certa cultura dovrebbe giudicare l’arte senza influenze di alcun tipo perché l’arte è al di sopra di ogni cosa. Quindi, caro signor Ricci, tutti conosciamo bene la sua ironia, ma c’è un limite a tutto e la invitiamo a chiedere UFFICIALMENTE SCUSA a Claudio Baglioni Uomo, Artista e alla sua Arte“. Oggi è giunta la risposta.

ROBERTA RAGUSA figlio

Caso Roberta Ragusa: allontanamento volontario “pista insostenibile” per Roberta Bruzzone

striscia la notizia

Striscia la Notizia oggi 5 febbraio 2018: tapiro d’oro a Stefano Tacconi