di Luigia Bruccoleri in ,

Apple insieme a Tesla con Autopilot: in arrivo nuovo VP e prodotti AR per il WWC di Barcellona?


 

Chris Lattner, l’inventore del linguaggio Swift, ha detto addio ad Apple per lavorare con un altro grande marchio dove diventerà vice presidente e responsabile di un particolare software, ecco quale

Chris Lattner lascia Apple a sorpresa per lavorare con Tesla come nuovo VP del software Autopilot.

Chris Lattner, l’inventore che ha contribuito alla nascita del linguaggio Swift, in un primo momento aveva detto addio ad Apple per ‘opportunità in un diverso settore’, ma oggi si appena scoperto che l’uomo che lavorava al dipartimento Developer Tools è stato assunto da Tesla. Sul blog della nota azienda automobilistica che crea veicoli elettrici, è visibile il messaggio ufficiale di benvenuto a Lattner il quale prenderà il posto di Jinnah Hosein come nuovo Vice Presidente responsabile del software Autopilot.

Chriss Lattner passa in Tesla: ecco il ruolo che ricopriva in Apple prima dell’addio

Il papà di Swift lavorava in Apple dal 2005 e vestiva i panni di senior director della divisione strumenti di sviluppo. Ha contribuito alla creazione dell’app Swift Playgrounds per iPad e dell’IDE (Integrated Development Environment) di Xcode dove, all’interno dello stesso, tutti gli sviluppatori possono utilizzare il linguaggio Swift. Con il passaggio di Lattner in Tesla, il suo ruolo nell’azienda di Cupertino è stato affidato a Ted Kremenek, senior manager e responsabile dei linguaggi e runtime.

Apple nuovo progetto in vista con Carl Zeiss, ecco i dettagli

L’azienda della mela morsicata starebbe lavorando, insieme alla collaborazione di Carl Zeiss (società tedesca noto per la produzione di lenti e leader nel mercato dell’ottica) ad un nuovo ed interessante progetto che riguarderà il mondo della realtà aumentata grazie all’uso di un paio di occhiali. Ora come ora Zeiss è il produttore di VR One Plus, si tratta di un visore per la realtà virtuale in grado di funzionare grazie all’inserimento di uno smartphone al suo interno. Stando alle ultime indiscrezioni, i nuovi occhiali Apple per la realtà aumentata dovrebbero esordire sul mercato a partire dal prossimo anno. La partnership con Carl Zeiss sarebbe la giusta spiegazione della mancata presenza dei prodotti AR e VR al CES 2017. Malgrado al momento si tratti ancora di voci, l’azienda di Cupertino pare si sia messa in contatto con alcuni fornitori specializzati per la creazione di una quantità minima di occhiali intelligenti. Quest’ultimi dovrebbero collegarsi ad iPhone tramite wireless con la possibilità di vedere immagini e informazioni.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...