in

Asia Argento molestie: “A letto con Jimmy? Ecco la verità”

Asia Argento replica a Jimmy Bennett attraverso il suo nuovo avvocato, Mark Jay Heller. L’attrice smentisce di aver mai avuto una relazione sessuale con il giovane ex attore-bambino che l’accusa di molestie quando lui era minorenne e annuncia che ha bloccato i pagamenti concordati dall’ex compagno Anthony Bourdain per mettere la storia a tacere. “La relazione con Bennett non è mai stata sessuale, ma alla fine si scoprirà che è stata lei ad essere attaccata da Bennett”, ha detto Heller che aggiunto: “Ora che Bourdain è morto e non può commentare sul desiderio di evitare un potenziale scandalo, Asia non permetterà che nessun’altra rata del pagamento di 380 mila dollari concordato sia pagata a Bennett che ha già ricevuto 250 mila dollari”.

Asia Argento molestie: il caso Weinstein

Molestie a Hollywood, le dive contro Harvey Weinstein: da Jennifer Lawrence a Meryl Streep
“Il coraggio di Asia quando ha accusato Harvey Weinstein non è svanito. La fase due del movimento #MeToo impone che la voce di una vittima, anche quando c’è una storia che la mette in dubbio, sia ascoltata”, ha detto Heller.Asia, ha aggiunto l’avvocato, spera che alla fine “il tribunale della pubblica opinione determinerà che Asia non ha mai avviato un contatto sessuale inappropriato con un minore, bensì è stata attaccata da Bennett e ora soffre le conseguenze di una campagna di fango da parte degli accusati che hanno interesse a che i loro accusatori perdano credibilità”.asia argento volenza weinstein

Asia Argento fuori da X Factor: le ultime notizie

Ora si medita sul nome del suo sostituto: da Lodo Guenzi, frontman del Lo Stato Sociale a Baby K. Ma il più accreditato sarebbe Stefano Belisari, in arte Elio di Elio e le storie tese. Un ritorno in pompa magna quello del cantante, che già aveva fatto parte della giuria nel 2015 e che dovrà affiancare Fedez, Mara Maionchi e Manuel Agnelli.

Romina Power parla della storia con Albano: “Sono nauseata!”

Dino Giarrusso età, altezza, peso, curriculum: tutto sull’ex Iena che controllerà i concorsi universitari