di Maria Concetta Distefano in , ,

Assegno di invalidità civile 2017: a chi spetta, a quanto ammonta, come richiederlo


 

Assegno di invalidità civile 2017 a chi spetta a quanto ammonta e come presentare la domanda

Pensioni 2017 news: donne, disoccupati e Ape social, priorità del confronto Governo-sindacati

Assegno di invalidità civile 2017: a chi spetta?

L’assegno di invalidità ordinaria è una prestazione che l’Inps eroga a quei soggetti che presentano un’infermità fisico-mentale che riduce la capacità lavorativa a meno di un terzo. I beneficiari che possono accedere a questa prestazione sono:
>lavoratori dipendenti
>lavoratori autonomi
>iscritti ai fondi sostitutivi e integrativi dell’assicurazione generale obbligatoria
>lavoratori che hanno una ridotta capacità lavorativa meno di un terzo per motivi di disabilità fisica o mentale
>lavoratori che hanno versato almeno 5 anni di contributi di cui minimo tre nel quinquennio che precede la presentazione della domanda.
Questa pensione viene elargita dall’ente previdenziale per garantire il loro sostegno con un assegno mensile. Diversamente dalle altre prestazioni previdenziali questa pensione non è vincolata al versamento di contributi da parte dei soggetti che ne usufruiscono.

Assegno di invalidità civile 2017: a chi spetta e come presentare la domanda

La domanda per l’assegno di invalidità ordinaria Inps può essere presentata solo per via telematica attraverso i servizi online ai quali si accede con un Pin Inps sul sito dell’ente previdenziale, oppure attraverso patronati e intermediari accreditati per l’invio della domanda o ancora contattando il contact center ai numeri 803164 da rete fissa e il numero 01164164 da rete mobile. Mentre l’indennità di accompagnamento costituisce un’altra prestazione economica che viene attribuita ai soggetti invalidi totali o mutilati con un’invalidità riconosciuta del 100% e incapaci di compiere gli atti quotidiani della vita senza l’aiuto di un accompagnatore. Per ottenere questa indennità occorre la certificazione di attestazione di invalidità rilasciata dal medico di famiglia e con un codice Pin Inps inoltrare la domanda online al sito www.inps.it (seguendo il percorso: Servizi on line>Servizi per il cittadino>Invalidità civile: invio domanda di riconoscimento dei requisiti sanitari). In alternativa ci si può rivolgere anche a un patronato o a un’associazione di categoria di disabili (ENS, ANMIC, UIC, ANFASS). l’Inps ha comunicato i requisiti necessari per potere accedere a questo sussidio economico, un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, la patologia invalidante deve essere compresa in quelle specificate dalla legge e la percentuale di invalidità arrivare a un range tra il 74% e il 100%. La pensione di invalidità viene calcolata in base al reddito della persona che ne beneficia.

Assegno di invalidità civile 2017: a chi spetta, a quanto ammonta

Nel 2017 gli importi dell’ assegno mensile di invalidità e dell’indennità di frequenza, come la pensione di inabilità non subiranno mutamenti e il loro importo sarà fermo a 279,47 euro al mese per un totale di poco superiore ai 3500 euro l’anno. I limiti di reddito personale da non superare sono di 4800,38 euro annui per la pensione di invalidità e di 16.532,10 per la pensione di inabilità civile. Questi limiti di reddito sono riferiti solo al reddito personale del beneficiario e non di tutto il suo nucleo familiare. Nel caso in cui il soggetto beneficiario dell’invalidità civile ha meno di 65 anni i limiti di reddito possono essere maggiorati a 5959,20 se singolo e a 12,483,77 se coniugato.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook