in ,

Assegno ricollocazione disoccupati: come funziona, prime lettere in arrivo

Il Ministero del Lavoro ha reso noto che nei prossimi giorni verranno inviate le prime lettere indirizzate ai disoccupati nell’ambito del nuovo piano relativo all’assegno di ricollocazione; la notizia è stata inserita all’interno di una nota che precisa come questa misura sia il risultato dell’accordo raggiunto martedì scorso con Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (Anpal) e assessori regionali.

I disoccupati che verranno coinvolti nella sperimentazione dell’assegno di ricollocazione sono circa 25 mila; a beneficiare di questa misura saranno percettori di Naspi da almeno quattro mesi, che non ricevono altri strumenti di politica attiva del lavoro. La selezione dei soggetti che potranno beneficiare dell’assegno di ricollocazione è avvenuta tramite estrazione casuale in un lotto di potenziali beneficiari individuati dall’Inps.

Le persone selezionate per l’assegno di ricollocazione saranno contattati mediante mail, sms o per posta e dovranno attivare il servizio entro due mesi dalla data di rilascio dell’assegno di ricollocazione; per attivare la procedura bisognerà recarsi sul sito www.anpal.gov.it. L’assegno di ricollocazione per i disoccupati prevede due servizi principali: assistenza alla persona e tutoraggio, ricerca intensiva di opportunità occupazionali.

 

 

Francesco Totti Santos

Francesco Totti età: quanti anni ha il capitano della Roma?

Sanremo 2017 Maria De Filippi

Sanremo 2017: Maria De Filippi aiutata da Maurizio Costanzo e Piersilvio Berlusconi