in

Assunzioni Eni 2018 offerte di lavoro: occasione per laureati e diplomati, requisiti e come fare domanda (GUIDA)

Assunzioni Eni 2018, importanti offerte di lavoro disponibili da parte di una delle principali multinazionali che operano sul territorio italiano. L’azienda, che opera nel settore energetico, è alla ricerca di laureati e diplomati per ricoprire alcune posizioni in diverse sedi, soprattutto quelle di Roma e Milano. L’azienda, presente in circa 69 Paesi, ha in attivo più di 33mila dipendenti. Le offerte lavorative prevedono diversi tipi di inquadramento: contratti a tempo indeterminato, formazione e stage. Le figure ricercate sono diverse, dal Data Engineer al Senior Marine Advisor, fino all’Health Construction Expert e al Quantitative Analyst.

Leggi anche: Tutte le offerte di lavoro con UrbanPost

Eni assunzioni 2018: offerte di lavoro per laureati e diplomati

Ecco di seguito tutte le posizioni aperte per laureati e diplomati ed entrare in Eni. Tutte le offerte di lavoro disponibili nel 2018:

European Union-Italia-Roma-ROMA
27/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
27/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
27/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
27/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
27/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
27/04/2018
European Union-Italia-Roma-ROMA
26/04/2018
North Africa-Libia-OFFSHORE BOURI-LY-OFFSHORE BOURI
24/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
19/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
19/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
19/04/2018
Middle East-Iraq-BASRA-IQ-ONSHORE ZUBAIR
19/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
18/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
13/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
13/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
06/04/2018
European Union-Italia-Milano-SAN DONATO MILANESE
06/04/2018
Sub-Saharan Africa-Angola-LUANDA-AO-LUANDA AV. LENINE
06/04/2018

Eni assunzioni 2018: come avviene il processo di selezione

Il processo di selezione del personale è composto da tre fasi per Eni:

  • Screening iniziale —> La prima fase del nostro processo di selezione è uno screening dei CV dei candidati che si sono registrati per la posizione aperta. Il controllo viene effettuato direttamente sui dati raccolti dal nostro sistema di recruiting online. In particolare, in base ai requisiti del profilo verranno valutati:  titolo di studio e votazione conseguita (per i neolaureati con laurea magistrale minimo 100/110); conoscenze linguistiche; specializzazioni; esperienze professionali maturate; disponibilità alla mobilità nazionale e internazionale. Se la tua candidatura risulterà idonea sarai contattato per un’intervista telefonica, grazie alla quale noi potremo fornirti maggiori dettagli sulla posizione aperta e tu potrai esporre in modo più approfondito le informazioni che hai riportato nel CV. Una volta verificata la tua disponibilità e il tuo interesse per la posizione, sarai convocato per la fase di valutazione attitudinale.
  • Valutazione attitudinale —> fase di valutazione attitudinale dei candidati si differenzia a seconda della loro esperienza e cioè:  Neo diplomati/neo laureati: assessment centre; Candidati con esperienza: colloquio individuale. Per i primi la valutazione attitudinale dei neo diplomati e neo laureati normalmente viene effettuata attraverso un assessment centre. L’obiettivo è individuare le caratteristiche personali di ogni candidato attraverso prove situazionali, colloqui di gruppo e individuali, questionari e test di lingua inglese. Le attività si svolgono alla presenza di più valutatori e le prove non richiedono competenze specialistiche poiché sono mirate a valutare competenze trasversali. In casi specifici l’assessment centre può essere sostituito da un colloquio individuale. Candidati esperti, nel caso la selezione sia rivolta a profili che abbiano già maturato un’esperienza lavorativa, la valutazione attitudinale consiste in un colloquio individuale, in cui si valuta se il candidato possiede le caratteristiche professionali richieste dalla posizione. Nel corso dell’intervista si valutano le aspettative, le motivazioni, il percorso formativo professionale e l’esperienza lavorativa maturata.
  • Valutazione tecnica —> La terza fase del processo di selezione consiste in un’intervista tecnica sulle competenze specialistiche del candidato, condotta dai responsabili dell’area professionale in cui la risorsa si troverà ad operare. Anche in questo caso le modalità variano in base al livello di esperienza dei candidati e cioè:
    a. neo diplomati/neo laureati: l’intervista si focalizza sul percorso didattico e formativo, le capacità tecniche e professionali e la capacità di applicare in ambito aziendale le conoscenze formative acquisite.
    b. candidati esperti: il colloquio si concentra su ruoli ricoperti in passato e sui risultati ottenuti, nonché sulle abilità tecniche, le competenze chiave e le aspettative di carriera. Il numero di interviste tecniche varia in base al ruolo per cui si è presentata la candidatura.

alessandria insegnante legata

Personale Ata 2018 graduatorie provvisorie: come consultarle su Istanze Online? (GUIDA COMPLETA)

Scontri a Gerusalemme oggi: 43 morti e 2000 feriti nel giorno dell’apertura dell’ambasciata Usa