di Michele Iacovone in

Attacchi di panico e ansia da Capodanno 2017: i 5 consigli dello psichiatra per sopravvivere


 

Il 2016 sta per finire, ma l’ansia e gli attacchi di panico certamente no: ecco allora i 5 consigli di Michele Cucchi, psichiatra e direttore sanitario del centro medico Sant’Agostino di Milano, per tenere sotto controllo le crisi e sopravvivere al nuovo anno

Attacchi di panico e ansia da capodanno 2017 5 consigli dello psichiatra

È il momento di tirare le somme, di capire cosa è andato per il verso giusto e cosa invece non ha funzionato. È ovvio che, in questi frangenti, l’ansia sale e i pensieri negativi rischiano di prendere il sopravvento, soprattutto per chi soffre di attacchi di panico. Si pensa all’anno nuovo, a questo 2017 pieno di aspettative e belle speranze, e a un modo per viverlo nella maniera più serena possibile. Michele Cucchi, psichiatra e direttore sanitario del centro medico Sant’Agostino di Milano, ha stilato una lista di cinque punti fondamentali da tenere a mente per affrontare l’arrivo del nuovo anno senza ansia e attacchi di panico.

Scopri di più sugli Attacchi di Panico

Prendersi il tempo per pianificare e programmare: bisogna fermarsi un attimo, prendersi il tempo necessario per progettare il futuro sentendoci liberi di dare il massimo nella realizzazione dei nostri sogni.

Vivere il momento: 'carpe diem', cogli l'attimo, scriveva nelle sue Odi il poeta latino Orazio. Vivete qui e ora e non nel futuro. Il giorno speciale nel quale possiamo fare nuove esperienze e scoperte, è oggi.

Nessun rimpianto: non bisogna lasciare spazio agli errori, a ciò che non abbiamo terminato o che lasciamo alle spalle. Usiamoli, invece, per migliorare, superare ostacoli e trovare la felicità.

Nuovi obiettivi: da non confondere con l'aspettativa. La seconda, infatti, genera in noi ansia e in chi ne soffre, veri e propri attacchi di panico. Concediamoci un obiettivo da raggiungere, una vetta da scalare verso nuove opportunità.

Mantenere vivo il desidero: mantenere sempre vivo il fuoco della passione, la voglia di andare avanti, continuare, intraprendere nuove sfide. Coltivare un desiderio mantiene viva la speranza.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Malati di Fragilità