di Michele Iacovone in , ,

Attacchi di panico: ecco cosa succede nel cervello



 

L’attacco di panico è un disturbo sempre più comune fra le persone, ne soffrono circa 10 milioni di italiani e questo dato sembra destinato a crescere: ecco cosa succede nel cervello quando avviene

Attacchi di panico

L’attacco di panico è un disturbo ormai molto diffuso fra le persone. Ne soffrono almeno 10 milioni di italiani secondo le ultime stime e nel 20% dei casi si tratta di una condizione grave e che può influire negativamente sulla nostra vita. Ma cosa succede all’interno del nostro cervello quando si scatena un attacco di panico?

Gli studiosi non sono del tutto sicuri su quali siano le cause scatenanti dell’attacco di panico. Quello che si sa per certo è che interessa principalmente l‘Amigdala; si tratta di una struttura cerebrale posta in entrambi gli emisferi del nostro cervello e ha la forma di una mandorla. Questa struttura ci aiuta a comprendere e immagazzinare i pericoli in modo tale da preparare il nostro organismo a una risposta efficace in caso di situazioni capaci di mettere a rischio la nostra vita. In un soggetto affetto da attacchi di panico e ansia cronica, questa struttura sembra non funzionare come dovrebbe. Questo è il motivo per il quale la cura si concentra sull’utilizzo di determinati psicofarmaci per assestare l’equilibrio chimico del nostro cervello.

Scopri di più sugli Attacchi di Panico

-->CLICCA QUI SE VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SUGLI ATTACCHI DI PANICO

-->SEGUICI ANCHE SULLA PAGINA UFFICIALE FACEBOOK: ATTACCHI DI PANICO, UN AIUTO CONCRETO

L'Amigdala è inoltre coinvolta nella memoria emozionale e, nello specifico, nella gestione delle emozioni. È in grado di ricevere ed elaborare stimoli ricevuti dall'esterno e trovare reazioni efficaci. In una situazione di potenziale pericolo, l'Amigdala rilascia ormoni capaci di incrementare l'attività cardiocircolatoria, la cosiddetta tachicardia durante l'attacco di panico ne è un esempio. Anche intestino e muscoli sono interessati dalla sua attività ed è questo il motivo per il quale gli studi sugli attacchi di panico si sono sempre concentrati su di essa. Infatti si parla spesso di ipersensibilità dell'Amigdala, una condizione nella quale questa struttura cerebrale rilascia costantemente adrenalina. L'effetto è quello di causare danni psichici e psicosomatici, uno di questi è proprio l'attacco di panico.

Scopri di più sugli Attacchi di Panico

Photo Credit: Triff/Shutterstock.com

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Malati di Fragilità