di Michele Iacovone in

Attacchi di panico: le 10 cose che rendono migliori le persone che ne soffrono, secondo la Scienza


 

Sappiamo che gli attacchi di panico sono come un flagello per coloro che ne soffrono, ma vi sono alcuni lati che potrebbero persino essere usati a nostro favore: ecco 10 cose che rendono migliori per le persone ansiose

Attacchi di panico 10 cose che rendono migliori le persone che soffrono di ansia

Gli attacchi di panico sono come un flagello per le persone che ne soffrono. Spesso ci cambiano il nostro stile di vita, il modo di pensare e di affrontare la realtà. Nei casi più gravi, possono persino compromettere i rapporti con i nostri famigliari, gli amici e il datore di lavoro. Secondo gli esperti, però, esistono anche alcune caratteristiche positive che, se usate nel modo corretto, possono diventare un valore aggiunto. Eccone 10 che tutte le persone ansiose hanno.

Scopri di più sugli Attacchi di Panico

Intelligenza: secondo uno studio, è emerso che le persone affette da ansia e attacchi di panico, sono generalmente più acute della media.

Maggiore affidabilità: le persone ansiose tendono a considerare ogni singolo aspetto della situazione e a prendere una decisione solo quando sono perfettamente consapevoli dei rischi.

Empatia: chi soffre di ansia e, soprattutto, di attacchi di panico, si trova quotidianamente a combattere contro emozioni forti, intense e inevitabilmente impara a conoscere il senso del dolore negli altri.

Riflessività: l'ansia porta a pensare continuamente, a indagare tutti gli aspetti di una data situazione. In molti casi questo meccanismo si trasforma in analisi, sia verso se stessi che nei confronti degli altri.

Maggiore resistenza emotiva: come si dice di solito, a furia di incassare, prima poi ci si fa il callo. Ed è proprio il caso delle persone ansiose. Queste, a lungo andare, sviluppano una resistenza alle emozioni forti, soprattutto a quelle improvvise, imparando a gestirle più efficacemente.

Maggiore creatività: la capacità che hanno le persone ansiose di collegare eventi a volte apparentemente distanti fra loro, come nei casi della paranoia, le rende molto più creative della media.

Capacità organizzativa: proprio per evitare di incorrere in situazioni inaspettate, favorendo così l'insorgere dell'ansia e degli attacchi di panico, le persone ansiose sviluppano nel tempo diverse doti organizzative.

Affrontare la solitudine: gli attacchi di panico, spesso, possono isolare chi ne soffre. Le persone ansiose, in questi casi, riescono nel tempo a rendere la solitudine un valore aggiunto, imparano a gestirla e a farla un punto di forza.

Prendersi cura degli altri: proprio perché soffrono, le persone ansiose imparano a conoscere il dolore, a conviverci e a cercare soluzioni ai loro problemi emotivi. Questa esperienza personale li porta a essere più efficienti nella cura verso il prossimo.

Importanza delle cose semplici: sono le prime cose che l'ansia e gli attacchi di panico negano a chi ne soffre. La bellezza delle piccole cose. Con il tempo, la sensibilità verso questi aspetti aumenta, aiutando a capire cosa conta o meno nella vita, e per cosa vale la pena di soffrire.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook