in

Ballando con le Stelle 2018, Giovanni Ciacci risponde ad Ivan Zazzaroni: “Il ballo è libertà. I ruoli non ci devono essere più”

Nella scorsa puntata di Ballando con le Stelle 2018, il giudice Ivan Zazzaroni si è rifiutato di votare la coppia formata da Giovanni CiacciRaimondo Todaro perché secondo lui erano fuori dal contesto. La gara è proseguita, Ciacci e Todaro hanno accettato il parere del giudice, ma durante la settimana le parole di Zazzaroni sono rimbalzate su tutti i social e blog, alimentando la polemica attorno al programma di Milly Carlucci. Giovanni CiacciRaimondo Todaro sono sicuramente la coppia più discussa di questa edizione.

giovanni ciacci, gio gio ciacci, giovanni ciacci detto fatto,

Ballando con le Stelle 2018, Giovanni Ciacci risponde ad Ivan Zazzaroni: “Il ballo è libertà”

Con un comunicato ufficiale, l’esperto di stile Giovanni Ciacci ha risposto al giudice di Ballando con le Stelle 2018 Ivan Zazzaroni: “Non condivido quello che ha detto Zazzaroni. Ma ho fatto della mia vita una scelta di tolleranza e libertà. Non condividendo quello che ha detto, accetto quello che dice perché ognuno è libero di esprimersi come vuole. Io sono in pista a Ballando con le stelle perché voglio dimostrare che il ballo è libertà, non voglio stare legato a niente.” Ciacci poi continua ” I ruoli non sono definiti perché siamo una coppia di due uomini che ballano, che sta facendo spettacolo. Quello che voglio proporre io è una interscambiabilità di ruoli. E ci sarà.”

Tutti parlano … e noi balliamo #buongiorno #libertà #evviva @ballandoconlestelle @milly_carlucci @todaroraimondo @rai1official video by @anime_prave #thanks #smile #dance #milan #italy

Un post condiviso da Giovanni Ciacci (@giovanniciacci) in data:

L’esperto di stile vuole che siano aboliti i ruoli, soprattutto nel ballo: “I ruoli li lasciamo stare. Bisogna smettere di dare i ruoli. I ruoli non ci devono essere più, almeno per quello che riguarda la mia esibizione nel ballo. Io non condivido quello che ha detto Ivan e non lo condividerò mai. Però lo rispetto e lo accetto. Mi dispiace quando una persona viene attaccata, ma deve essere cosciente di quello che dice e prendersi il peso delle sue parole. Io sono in pista per ballare come Giovanni Ciacci, non rappresento e non voglio rappresentare nessuno.”

Written by Vincenzo Mele

Nato a Napoli il 13 Agosto 1996, si è diplomato al Liceo Classico Adolfo Pansini, in Napoli. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere moderne all'Università Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Si occupa di sport, tv e gossip.

Serale Amici 2018 quando inizia, anticipazioni e cast: tutte le ultime novità

Cambridge Analytica, Mark Zuckerberg convocato dalla Commissione Parlamento Gb