in

Belen Rodriguez e Stefano De Martino: si amano, ma non tornano insieme, ipotesi dei fan

Le foto dell’incontro sulle montagne svizzere tra Belen Rodriguez e l’ex marito Stefano De Martino, hanno fatto interrogare ancora una volta i fan della nota coppia sui motivi che li hanno portati alla separazione. I due hanno deciso di interrompere il loro matrimonio ormai più di un anno fa, ma i veri dissidi non sono mai stati resi pubblici. Recentemente Belen, durante un intervista rilasciata a Maurizio Costanzo, ha sottolineato che è stata lasciata dal marito, quindi sarebbe stato Stefano De Martino a scegliere di andare via da casa.

I seguaci del ballerino di Amici hanno delle loro convinzioni sulla separazione tra Belen e Stefano, che in buona parte addebitano alla presenza della famiglia di Belen Rodriguez in Italia. La famiglia di Belen si sarebbe intromessa nella vita matrimoniale della loro figlia? La showgirl argentina ha smentito più volte questa ipotesi, ma i fan notano un diverso atteggiamento di Gustavo Rodriguez, papà di Belen, nei confronti di De Martino prima e di Andrea Iannone dopo: verso l’ex marito non sarebbe stato benevolo come verso il nuovo fidanzato.

Intanto le foto dell’ultimo incontro tra Belen e De Martino fanno molto discutere tutti coloro che seguono la famosa coppia. In molti sostengono che De Martino si sia riavvicinato all’ex moglie solo per il bene del figlio che è nato dal loro matrimonio, ma altri pensano che il ballerino non abbia smesso di amarla. Da registrare al momento c’è solo un’atmosfera più distesa tra i due ex coniugi, se poi questo porterà a una riconciliazione è tutto da vedere, forse anche nel breve periodo.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

paolo gentiloni operato

Allarme Terrorismo in Italia, Gentiloni: “Carceri e web fonte di radicalizzazione, ma numeri inferiori ad altri Paesi”

Tullio De Mauro è morto: addio al linguista del Governo Amato bis