di Antonio Paviglianiti in ,

Beppe Grillo Blog news: lo Statuto del MoVimento 5 Stelle inchioda il Garante? Ecco perché


 

Beppe Grillo non è responsabile di quanto scritto sul blog che porta il suo nome? Secondo la difesa sì, ma spunta un particolare dallo Statuto del MoVimento 5 Stelle: ecco di cosa si tratta

Beppe Grillo Restitution Day Firenze

Beppe Grillo è responsabile di quanto viene scritto sul Blog che porta il suo nome? Secondo gli avvocati no. Ma lo Statuto del Movimento 5 Stelle potrebbe ‘incastrare’ il Garante. Ecco perché: “Giuseppe Grillo, in qualità di titolare effettivo del blog raggiungibile all’indirizzo www.beppegrillo.it mette a disposizione la pagina del blog”. È quanto si legge sullo Statuto del Movimento 5 Stelle in cui si evidenzia, inoltre, come: “(…) Spettano quindi al signor Beppe Grillo titolarità e gestione della pagina del blog.” Dunque, sembrerebbe esserci una diretta connessione tra quanto scritto sul Blog di Beppe Grillo e lo stesso Garante che, stando a quanto riportato sul documento ufficiale del Movimento pentastellato, ne è direttamente responsabile.

—> BEPPE GRILLO BLOG: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Gli avvocati di Beppe Grillo, nella linea difensiva contro la querela del Pd a firma Bonifazi, sottolineano il contrario. “Grillo non è responsabile, quindi non è autore, nè gestore, nè moderatore, nè direttore, nè provider, nè titolare del dominio, del blog, nè degli account Twitter e Facebook, non ha alcun potere di direzione e di controllo su tutto ciò che viene postato.” Il Partito Democratico, intanto, richiede un maxirisarcimento di un milione di euro. La causa? Un post senza firma pubblicato nel 2016 sul caso Tempa Rossa, che era costato le dimissioni al ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi.

Ieri, Beppe Grillo ha così commentato la notizia: “Il Blog beppegrillo.it è una comunità online di lettori, scrittori e attivisti a cui io ho dato vita e che ospita sia i miei interventi sia quelli di altre persone che gratuitamente offrono contributi per il blog. I post di cui io sono direttamente responsabile sono quelli, come questo, che riportano la mia firma in calce. Nessuno scandalo – ha aggiunto- nessuna novità. Se non il rosicamento del Pd per aver per il momento perso la causa. Nessuna diffamazione. Nessun insulto. Semplice informazione libera in rete. Maalox?”

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook