in

Beppe Grillo Tsunamitour domani a Milano alle 18:30 in piazza Duomo

Lo #tsunamitour di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle arriva domani martedì 19 febbraio 2013 a Milano: in piazza Duomo alle 18:30 si terrà l’attesissimo comizio che arriva dopo le trionfali e affollate tappe di Novara, Torino, Cuneo, Genova. C’è molta curiosità per vedere quante persone riuscirà a portare il Movimento 5 Stelle nel capoluogo lombardo, dopo che ieri il Centrosinistra di Bersani e Vendola ha riempito con 30mila persone piazza Duomo.

Beppe Grillo a Torino

Le premesse sono quelle di una vera e propria adunata oceanica: a “leggere” le vibrazioni del popolo dei Grillini in rete quella di Milano è una tappa fondamentale, che non a caso arriva a pochi giorni dal voto. Il Movimento 5 Stelle, grazie alla forza comunicativa del suo leader, sta muovendo tantissime persone, che mostrano una rinnovata voglia di partecipazione ad una politica di segno “diverso”.

A vedere le facce in piazza  negli ultimi giorni a Torino, come a Novara  e Genova, non si può dire che si tratti di soli militanti del Movimento 5 Stelle: tantissime le persone “comuni” attratte in piazza dalla forza dello “spettacolo” di Grillo, capace di parlare di politica attraverso gli strumenti dello showman.

Cosa dirà domani Grillo a Milano? Le stesse cose che sta “gridando” da settimane in tutte le principali piazze italiane: che è ora di cambiare e di “mandarli a casa”. Dopo il capoluogo lombardo lo Tsunamitour farà tappa a Campobasso, Rieti, Isernia, Viterbo per poi concludersi, in concomitanza con la fine della campagna elettorale a Roma, venerdì 22 febbraio.

Leggi anche -> Beppe Grillo a Milano, diretta TsunamiTour da Piazza Duomo
Leggi anche —> Tsunamitour a Milano: comizio di Beppe Grillo alle 18, la diretta di UrbanPost
Leggi anche —> Beppe Grillo, i sondaggi clandestini e l’onda che fa paura ai partiti

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Quanto costa un aperitivo a Milano?

Come si vota alle regionali 2013 nel Lazio