in

Bergamo, leghisti imbrattano la targa di Peppino Impastato

Nel cuore del territorio leghista un gesto che è destinato sicuramente a far nascere polemiche e cori di protesta: qualcuno ha imbrattato con delle scritte la targa della biblioteca che è intitolata a Peppino Impastato.

Impastato (morto il 9 maggio del 1978), è stato un attivista, politico, e anche conduttore radiofonico italiano noto per le sue denunce delle attività della mafia in Sicilia. Denunce che gli valsero la vita. Impastato, si candidò nel 1978 nella lista Democrazia Proletaria alle elezioni comunali, e proprio nel corso della campagna elettorale, tra l’8 e il 9 maggio, venne assassinato.

peppino impastato

targa peppino impastato

Il “gesto vandalico” rappresenta un affronto alla memoria di un uomo che ha sacrificato tutto ciò che aveva per denunciare la mafia nel suo paese, ed è un gesto che nel nostro paese ha un suo peso specifico importante, visto che già nel 2009 fece discutere la decisione shock di un sindaco leghista di rimuovere una targa intitolata proprio ad Impastato.

[visibile]

Fai il Login Con Facebook per vedere una delle scene del film

su PEPPINO IMPSTATO “I CENTO PASSI”

[/visibile]
[nascosto]
[/nascosto]

Written by Luigi Boccia

È direttore artistico ed editoriale della rivista da edicola Sci Fi Magazine, ed è stato direttore responsabile di diverse testate storiche, tra le quali Telefilm Magazine, Weird Tales e Guida Tv. Lavora come sceneggiatore di film e fumetti, ed è autore di romanzi, racconti e saggi.

Le pillole contraccettive che possono uccidere

Chi è Francesco Furchì Attentato Musy

Chi è Francesco Furchì presunto attentatore di Alberto Musy