in

Berlusconi in difficoltà a Ballarò, da Floris lezione di giornalismo

Giovanni Floris si aggiudica il difficile duello con Silvio Berlusconi nell’intervista “faccia a faccia” andata in onda questa sera, nella seconda parte della puntata di Ballarò. Un Cavaliere tutt’altro che a suo agio si è trovato di fronte alle domande, sempre più incalzanti, avanzate dal conduttore. Che, a differenza del collega Michele Santoro, è riuscito con maggior successo a tenere a bada le “scorribande” di Berlusconi, abituato a giocare in casa.

A Ballarò, invece, è andata diversamente: Floris ha dato lezioni di giornalismo, ponendo l’intervistato di fronte alla verità oggettiva dei fatti. E ribattendo colpo su colpo a ciò che diceva Berlusconi.

Silvio Berlusconi Sondaggi

Una vera lezione di giornalismo da mostrare a chiunque si avvicini a questo lavoro, a chiunque voglia fare questo mestiere. E anche a chi, quotidianamente e ormai da anni, questo lavoro lo maltratta, impersonificandolo nel peggiore dei modi, come nel caso di Barbara D’Urso e Bruno Vespa. Giusto per citare qualcuno…

[visibile]

Fai il Login Con Facebook per vedere la copertina di MAURIZIO CROZZA

[/visibile]
[nascosto]

[/nascosto]

Leggi anche –> Ballarò in diretta: ospite Berlusconi, le anticipazioni della puntata
Leggi anche –> Berlusconi sarà a Ballarò, ospite della puntata del 5 febbraio

Written by Gianluca Capiraso

30 anni, nato ad Avellino e residente a Milano. Esperto di web marketing, innamorato della "Seo", blogger e giornalista pubblicista dal 2000. Attualmente è Seo&Sem Manager in Tonic e Seo&Content Manager in Xool, due giovani e dinamiche web companies in forte crescita. Oltre alla passione per il calcio, ed in particolare per il "suo" Avellino, e per la politica,soprattutto come anti-DeMitiano, dedica il suo tempo alla produzione di contenuti per poi vederli ai primi posti dei risultati di ricerca di Google. #sonosoddisfazioni

A Termini Imerese gli operai bloccano il Carnevale più antico della Sicilia

Ron Mueck in mostra a Wolverhamton e Parigi: lo stupore è di scena.