in

Bersani: ristrutturare scuole ed ospedali per rilanciare l’economia

Il programma del PD è molto chiaro in tema di misure a favore del lavoro: ristrutturazione del fisco, lotta alla precarietà, innovazione, sostegno all’occupazione femminile e una nuova legge sulla rappresentanza sindacale.

La campagna elettorale ha però spostato il tema soprattutto sul primo punto: la pressione fiscale, ed è qui che Bersani ha cambiato strategia: basta inseguire Berlusconi e Monti sul chi la spara più grossa in tema di promesse di alleggerimento di tasse. Pierluigi, con un cambio di passo degno del mancato acquisto del Bettola Lionel Messi, spiazza tutti e rilancia: “Le tasse non sono l’unico problema. Per rilanciare la crescita abbiamo pensato di mobilitare 7,5 miliardi per un piano di riqualificazione delle scuole, della sanità e di alcune cosette ambientali”.

Eserciti di laureati, impossibilitati dalle imposizioni fiscali e contributive a mettersi in proprio, potranno mettersi il cappello di carta e, cazzuola in mano, contribuire alla ricostruzione delle strutture scolastiche e sanitarie del paese. Non era forse quello che i giovani italiani aspettavano?

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

arena massimo giletti

Condono edilizio in Campania, anche il presidente Caldoro dice sì

Maroni Simbolo Lega

Condono fiscale nel 2013? Non si farà