in

Bimbo Mirandola: fuga volontaria causata da cosa? E’ giallo, aperta un’inchiesta

Il bambino pakistano di 11 anni scomparso venerdì scorso a Mirandola (Modena) e ritrovato nella serata di ieri, 27 maggio, a Porto Garibaldi di Comacchio (Ferrara) è stato momentaneamente affidato ai servizi sociali. Va infatti chiarito quelli sono stati i motivi che lo hanno spinto alla fuga volontaria dalla casa degli zii dove abita dal 2009. Non solo, ancora non si è capito come si sia spostato e soprattutto se qualcuno lo abbia aiutato ad allontanarsi.

Bambino scomparso a Mirandola ritrovato dai carabinieri: ecco dov’era

Bimbo ritrovato a Comacchio: è stata una fuga volontaria, si indaga sulle cause

I carabinieri di Ferrara, che ieri lo hanno ritrovato dopo che per tutta la giornata le ricerche del piccolo si erano svolte anche oltre provincia, hanno spiegato che le condizioni del bambino non hanno da subito destato preoccupazione. La decisione di affidarlo ai servizi è stata disposta dalla Procura per i Minori di Bologna “in attesa che vengano acclarati tutti gli aspetti relativi alle motivazioni dell’allontanamento e alla permanenza sul territorio ferrarese, non trascurando la possibilità che sia stato aiutato da qualcuno nel corso di queste giornate”.

Il giallo della fuga: il piccolo è stato aiutato da qualcuno?

L’ipotesi che qualcuno abbia aiutato il minorenne nell’allontanamento? È un’ipotesi ragionevole, dato che il bambino si è mosso anche molto”. Così il procuratore capo di Modena, Lucia Musti, a commento della notizia del ritrovamento dell’undicenne pakistano, ieri a Comacchio. “Non aveva un cellulare e immagino che non avesse del denaro. Era molto provato, però sta bene. Perché Comacchio? Ancora non lo sappiamo dire”, ha aggiunto, “Dobbiamo ancora ufficialmente interloquire col bambino. Abbiamo ipotesi di reato precise sulle quali lavorare”, conclude Musti. “La procura ha aperto nell’immediatezza un fascicolo”, ha spiegato, “Non è possibile per ora dire quali reati saranno ipotizzati, ma consentiranno di svolgere il nostro lavoro per comprendere quali sono le ragioni del volontario allontanamento da casa del minore. Perché il bambino si è volontariamente allontanato da casa e potrebbe avere avuto dei motivi per farlo. Ed è su questo che vogliamo indagare. Sarà anche necessario capire se i servizi sociali fossero a conoscenza di questa situazione”. Si era parlato di un presunto litigio avuto dal bambino con gli zii, prontamente smentito da questi ultimi.

Governo ultime news, esecutivo di "tregua" o elezioni? Tutte le indiscrezioni

Impeachment contro Mattarella: ipotesi non plausibile, non c’è la maggioranza

pescara alessandro neri news

Omicidio Alessandro Neri news: Dna di donna trovato sui suoi vestiti