in ,

Biotestamento Legge, in Molise le chiese suonano “campane a morto”: la protesta dei parroci

Il Biotestamento diventerà Legge. Una notizia che sembra portare l’Italia, con anni di netto ritardo, verso una nuova conquista dei diritti civili. Ma non tutti gradiscono questa mossa da parte della politica italiana. Ed è per questo che in Molise, nelle ultime ore, sei chiese hanno suonato le campane a morto. “Per celebrare la morte dell’Italia”, spiegano i parroci che hanno dato vita alla protesta. Come spiegato a Repubblica dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente del CEI (Conferenza Episcopale Italiana), si tratta di una pericolosa deriva per lo Stato Italiano che non piace alla Chiesa. 

Biotestamento Legge in Italia: tutto quello che devi sapere

Nel mirino della Chiesa è finito il ddl Biotestamento, in attesa di passaggio al Senato, e nello specifico le Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), nell’ambito della legge sul testamento biologico. Quali sono le chiese in Molise che hanno preso parte alla protesta contro il Biotestamento? Si tratta delle parrocchie di Carovilli (Isernia), Castropignano (Campobasso), Duronia (Campobasso), Pietrabbondante (Isernia), Salcito (Campobasso).

Inoltre, nella località di  Pietrabbondante è stato esposto un necrologio, che recita: “Le campane suonano a morto perché la Vita è vittima della morte dall’aborto all’eutanasia delle Dat. Con queste l’Italia ha scelto di far morire, non di far vivere. Prosit”.

Smartphone e tumore, per gli scienziati non esiste correlazione di causa effetto

Smartphone e tumore: nessuno scienziato ha mai dimostrato un legame tra cancro e cellulare

aggiornamento whatsapp 2018

Anticipazioni aggiornamento WhatsApp: nuova funzione per il cambio numero in arrivo