in ,

Blue Whale a Ravenna: studentessa di 14 anni salvata dai Carabinieri

Nuovo caso di Blue Whale in Italia, precisamente a Ravenna. Il gioco che spinge al suicidio ragazzini in tenera età, in una fascia compresa tra i 12 e i 16 anni, sta prendendo pericolosamente piede in Italia. L’ultimo caso è stato segnalato anche dal Corriere della Sera. Una ragazzina di 14 anni ha postato su Facebook una foto con le lesioni che si era procurata facendo quello che è stato ribattezzato il gioco del suicidio.

>>> Blue Whale: parla l’esperto <<<

L’episodio è stato segnalato prima della scuola frequentata dalla ragazza, che ha avvertito la famiglia della giovane. La segnalazione è quindi giunta agli agenti della polizia postale di Bologna che stanno indagando per identificare eventuali responsabilità.

>>> Blue Whale: i servizi de Le Iene <<<

Il Blue Whale in una prima fase tramite la Rete alla vittima viene richiesto di fare cose come alzarsi nel cuore della notte per vedere un film dell’orrore, andare in luoghi isolati o in cimiteri sempre di notte, farsi dei selfie in posti pericolosi come tetti di palazzi o binari della ferrovia. Un’escalation che prosegue nella richiesta di atti di autolesionismo da provare con materiale fotografico postato online.

deep web password rubate

Deep Web: scoperto archivio con 450 milioni di mail e password rubate

piazza della loggia attentato

28 maggio 1974: 43 anni fa la Strage di Piazza della Loggia, l’attentato firmato dalla destra eversiva