in ,

Bollette ogni 28 giorni rimborsi: quanto spetta ai consumatori? Ecco una stima (GUIDA)

Bollette ogni 28 giorni, dopo il divieto dello scorso 4 dicembre adesso per le società è tempo di pensare a quanto dovranno rimborsare nei confronti degli utenti consumatori. Secondo quanto riportato dal portale SosTariffe.it, infatti, l’importo medio che gli operatori Telco dovrebbero rimborsare è pari ad oltre 1.160.000 euro. Questo poiché ogni consumatore ha versato nelle tasche delle società di comunicazione ben 2,09 euro al mese in più, per un totale di circa 26,45 euro in un anno. Il rimborso che si può ottenere potrebbe essere dunque di circa diciannove euro.

Leggi anche: Il Movimento difesa del cittadino diffida Tim

Bollette ogni 28 giorni rimborsi: cosa prevede l’AgCom

Bollette ogni 28 giorni, cosa prevede la nota dell’AGCOM? L’ente a tutela dei consumatori ha stabilito che gli operatori telefonici siano tenuti a “stornare gli importi corrispondenti al corrispettivo per il numero di giorni che, a partire dal 23 giugno 2017, non sono stati fruiti dagli utenti in termini di erogazione del servizio a causa del disallineamento fra ciclo di fatturazione quadri-settimanale e ciclo di fatturazione mensile”. La data scelta è stata proprio quella del 23 giugno 2017, in quanto la precedente delibera Agcom aveva imposto che il ritorno alla fatturazione ogni trenta giorni si dovesse concludere entro tale giorno.

Bollette ogni 28 giorni rimborsi, ecco quanto spetta ai consumatori

Per quanto concerne l’importo dei rimborsi sulle bollette ogni 28 giorni, la cifra riguarda in particolar modo tutte le offerte attivabili nel 2017 e il rimborso è stato calcolato prendendo in considerazione solamente i nuovi clienti che hanno sottoscritto un contratto per la linea fissa con internet. Come accennato in precedenza, in base a questi calcoli ogni utente potrebbe ricevere una somma pari a 18,83 euro una tantum, per il periodo compreso tra il giugno del 2017 e aprile del 2018.

Secondo quanto è stato analizzato da SosTariffe, tutto questo ha portato nelle casse dei provider in media quasi 130.000 euro al mese. All’anno, invece, l’incremento per gli utenti che hanno attivato una offerta nel 2017 per una connessione internet è stato pari a 26,45 euro, per un introito totale superiore a 1.640.000 euro.


Leggi anche: Il report completo di Sos Tariffe

TURCHIA TRENO DERAGLIATO OGGI

Caserta cadavere sui binari: traffico ferroviario interrotto sulla tratta Roma-Napoli

Partita IVA 2018 cosa scaricare: quali vantaggi fiscali? Le linee guida (INFO)