in , ,

Bologna, un sorriso sotto l’albero per i bambini del Sant’Orsola: più di 300 regali da Illumia

Oggi, di buon mattino (alle 9 circa), il furgone chiamato dall’Associazione Cucciolo si è recato presso la sede di Illumia, in via de’ Carracci. Ad accoglierlo il Presidente Marco Bernardi e i 300 regali raccolti dai suoi dipendenti in occasione della festa di Natale di sabato scorso. Era infatti “compito” di ciascun invitato portare con sé un regalo per un bambino (da 0 a 6 anni) che sarebbe stato consegnato ai bambini dell’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Sant’Orsola.

Iniziativa realizzata tramite la preziosa attività dell’Associazione Cucciolo, che da più di 25 anni supporta il reparto nello sforzo di assicurare ai neonati prematuri la migliore assistenza possibile e offrire supporto ai genitori dei piccoli. “Sono veramente orgoglioso della grande partecipazione all’iniziativa dei nostri collaboratori e di tutti gli invitati alla festa” ha dichiarato Marco Bernardi, Presidente di Illumia. “Evidentemente la spregiudicatezza con cui abbiamo chiesto a ciascuno di portare un pensiero è stata premiata e capita a pieno. Ci piaceva infatti l’idea di festeggiare, ma ancor di più farlo lasciando un segno, un piccolo contributo che oltre ad aiutare i bambini del S.Orsola, può aiutare noi stessi a non vivere distratti.”

L’Associazione Cucciolo, tramite il suo Presidente Michela Mian esprime così la sua gratitudine: “Ringraziamo di cuore Illumia e tutti coloro che hanno reso possibile questa iniziativa, perché con un piccolo gesto hanno donato un sorriso a tutti i nostri piccoli grandi eroi ricoverati in Terapia Intensiva Neonatale al S. Orsola”. Caricati tutti i regali, il furgone è subito ripartito per il Policlinico per consegnare i regali ai bambini e alle loro famiglie. “Questi gesti di generosità – ha commentato il Direttore Generale del Policlinico Antonella Messoricosì come l’impegno dei volontari costituiscono già di per sé un sostegno importante che accompagna e stimola lo sforzo dei nostri medici, degli infermieri e di tutto il personale per essere vicini ai bambini e alle loro famiglie, in questi giorni di festa così come durante tutto il corso dell’anno”.

Amici 17, Annalisa scarica Biondo: la cantante sta frequentando Alessio Bernabei?

Sesso in ufficio: quando il Christmas Party aziendale si fa hot