in ,

Bonus Mamma Domani 2017 Inps: chiarimenti su come fare domanda e sui documenti da presentare

Come vi avevamo anticipato, con l’ultima circolare Inps è arrivata finalmente la data a partire dalla quale sarà possibile per le future madri fare domanda del premio alla nascita di 800 euro messo a disposizione dallo Stato, ovvero il cosiddetto Bonus Mamma Domani 2017. A partire da giovedì 4 maggio infatti sarà possibile per tutte le mamme che hanno partorito nei mesi precedenti del 2017 e per tutte coloro che hanno già raggiunto il 7° mese di gravidanza compiuto richiedere il Bonus Mamma Domani 2017.

E’ stato inoltre confermato il fatto che esso è disponibile, indistintamente dal reddito, per tutte le future mamme, che partoriscano, adottino o abbiano in affidamento preadottivo un bambino nell’arco di quest’anno. Nel caso in cui inoltre si tratti di parto plurimo la mamma potrà fare domanda per entrambi i propri bambini, così da ricevere un premio per ogni nuovo nato. Vediamo quindi più nel dettaglio come è possibile fare domanda e quali sono i documenti necessari da presentare per poter ottenere il Bonus Mamma Domani 2017 Inps.

Come fare domanda all’Inps

Il primo fattore da chiarire è che la domanda per il Bonus Mamma Domani 2017 è da fare esclusivamente per via telematica attraverso l’apposita sezione sul sito dell’Inps che sarà disponibile a partire dal 4 maggio prossimo con l’ausilio del proprio PIN nella sezione “domanda di prestazioni a sostegno del reddito” e quindi “premio alla nascita”. Nel caso non si fosse pratici del web, per una consulenza è possibile rivolgersi al Contact Center Integrato oppure ad un patronato di fiducia che vi guideranno nella compilazione della domanda telematica.

Fondamentali per poter richiedere all’Inps il Bonus Mamma Domani 2017 di 800 euro sono alcuni documenti: ecco quindi quali presentare nel caso in cui si abbia già partorito dopo il 1° gennaio 2017 oppure se si abbia compiuto il 7° mese di gravidanza e quindi si sia ancora in attesa o ancora nel caso in cui si tratti di adozione o affido o di donne straniere.

I documenti da allegare per la domanda

Nel segnalare i documenti da presentare necessari per fare la domanda per il Bonus Mamma Domani 2017 come descritto nella circolare Inps, partiamo dal caso in cui la donna sia arrivata al compimento del 7° mese di gravidanza. In questo con la compilazione del modulo apposito andrà presentato il certificato di gravidanza in originale, l’indicazione del numero del protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato ASL ed infine, esclusivamente per le future madri non lavoratrici, in alternativa al certificato  di gravidanza, è possibile indicare il numero identificativo a 15 cifre di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso.

Nel caso in cui invece il parto sia già avvenuto (dopo il 1° gennaio 2017), oppure si tratti di un’adozione o di un affido, è necessario allegare il codice fiscale del piccolo. Da non dimenticare infine, in caso di adozione o affido, la necessità di allegare tutte le pratiche relative al procedimento, come indicato qui. Allo stesso modo per le donne straniere con permesso di soggiorno è fondamentale la presentazione di tutti i documenti relativi alla sua permanenza in Italia.

Calciomercato Milan, Aubameyang visita la città: sarà lui il primo colpo di Fassone?

occhiaie scure, occhiaie nere, occhiaie viola, occhiaie cause, occhiaie rimedi, occhiaie rimedi naturali,

Occhiaie scure: cause e rimedi naturali per eliminarle