di Stephanie Barone in , ,

Bonus Mamma Domani 2017 Inps: requisiti, domanda, valore, a chi spetta e quando richiederlo


 

Con l’inizio del nuovo anno entrano in vigore le agevolazioni per le famiglie, tra le quali il Bonus Mamma Domani 2017: ecco di cosa si tratta, i requisiti, come farne domanda, chi può richiederlo e quando, nonché quanto vale.

bonus mamma domani 2017, bonus mamma domani 2017 inps, bonus mamma domani 2017 requisiti, bonus mamma domani 2017 a chi spetta, bonus mamma domani 2017 domanda, bonus mamma domani 2017 valore,

Bonus Mamma Domani 2017, Inps: si parte dal 1° gennaio

Con l’inizio del nuovo anno, entrano in vigore tutte le agevolazioni e le detrazioni fiscali introdotte nella normativa italiana con l’approvazione in Parlamento della legge di Bilancio per quest’anno. Non solo le novità relative alla casa, ma anche quelle dedicate alla famiglia: diversi sono stati infatti gli incentivi alla natalità confermati o introdotti dal Governo Renzi che ha redatto la Legge. Oltre alla conferma del Bonus Bebè, ad esempio, è stato introdotto ex novo il Bonus Mamma Domani 2017, o Bonus Natalità, ovvero un incentivo economico pensato per le donne in gravidanza e pensato per supportarle nei costi che la nascita di un bambino comporta. Ecco quindi tutto quello che bisogna sapere su questo incentivo che sarà erogato presumibilmente dall’Inps: requisiti, tempi e modalità per farne domanda, nonché il suo valore.

=> Volete essere sempre aggiornate? Seguiteci anche sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Bonus Mamma Domani 2017, Inps: requisiti, a chi spetta, domanda, valore

Per prima cosa, parlando del Bonus Mamma Domani 2017, è fondamentale sapere che esso vale 800 euro, erogati tutti insieme una volta che la domanda della donna che ne ha fatto richiesta è stata accettata. L’erogazione avverrà direttamente dall’Inps, il quale a breve dovrebbe rendere noto attraverso una circolare le modalità operative per farne domanda ma anche quelle relative all’erogazione. Secondo quanto anticipato in Parlamento con la bocciatura di alcuni emendamenti che volevano l’inserimento di un tetto Isee sul Bonus Mamma Domani e sul Bonus Nido, queste agevolazioni dovrebbero essere richiedibili da tutte le future madri a partire dal settimo mese di gravidanza in quanto sono pensati per le prime spese a partire dalla nascita di un bambino.

=> Non perdetevi le altre agevolazioni alla famiglia: ecco il Bonus Bebè 2017

Bonus Mamma Domani 2017: un aiuto economico per le future mamme

Le donne in gravidanza che hanno intenzione di richiedere il Bonus Mamma Domani 2017 devono inoltre sapere che il valore corrisposto, ovvero 800 euro, non concorre alla formazione di reddito imponibile, quindi si tratta sostanzialmente di un plus economico esente da tasse. Un bonus quindi molto importante per tutte le donne che, una volta diventate madri, dovranno far fronte alle tante spese che un neonato comporta: dal corredino agli accessori di prima necessità e sicurezza come biberon, sterilizzatore, scaldabiberon, passeggino e carrozzina, lettino, ovetto per l’automobile.

Un bonus quindi valido per tutte le mamme, indipendentemente dal loro reddito, ma che per le donne in difficoltà economica si può aggiungere ad altri strumenti quali il Bonus Bebè 2017 (che invece è strettamente legato al reddito Isee) ma anche il Bonus Nido e i Voucher Babysitter nel caso in cui la mamma avesse necessità di tornare immediatamente al lavoro e quindi avesse bisogno di un sostegno economico per il pagamento di nido o babysitter per la cura dei propri figli.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...