di Stephanie Barone in , ,

Bonus Nido 2017, si parte il 17 luglio: ecco tutte le istruzioni dall’Inps per la domanda


 

E’ stata pubblicata l’attesa circolare Inps con le istruzioni per richiedere il Bonus Nido 2017. Ecco a chi spetta, come e quando fare domanda per quest’ultimo incentivo.

Bonus Nido 2017

Con qualche giorno di ritardo rispetto alla data prevista è stata pubblicata la circolare Inps con le istruzioni per poter richiedere il Bonus Nido 2017. Il decreto attuativo dello scorso febbraio infatti aveva messo a disposizioni i fondi per questo incentivo rivolto “ai nati a decorrere dal 1 gennaio  2016 per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati, nonché per l’introduzione di forme di supporto presso la propria  abitazione  in favore dei bambini  al  di  sotto  dei  tre  anni,  affetti  da  gravi patologie croniche”. 

Si tratta infatti di un buono di 1000 euro annui, ripartiti su 11 mensilità con rate da 90,91 euro che potranno richiedere tutti coloro che hanno un minore tra o e 3 anni nato dopo il 1° gennaio 2016 e frequentante l’asilo nido pubblico o privato. Compreso quindi a chi spetta il Bonus Nido 2017, quando e come fare domanda all’Inps? Ecco le istruzioni dall’Istituto.

Bonus Nido 2017: quando e come fare domanda

La circolare Inps rende noto che sarà possibile effettuare la domanda per il Bonus Nido 2017 a partire dal prossimo 17 luglio e fino al 31 dicembre 2017. Sarà quindi possibile richiedere il buono da 1000 euro esclusivamente per via telematica. Tre le modalità disponibili: sul web, attraverso i servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo (o SPID o CNS) sul portale dell’Istituto; Contact Center Integrato, chiamando il numero verde 803.164 oppure 06 164.164; oppure rivolgendosi al patronato.

Il modulo da compilare online chiederà quale beneficio si desidera richiedere (buono per la retta oppure aiuto per bambini con patologie croniche). Inoltre la domanda va presentata per ogni figlio. E’ importante ricordare che il Bonus Nido 2017 sarà erogato, fino a esaurimento dei fondi messi a disposizione, per ordine di ricezione delle domande. Esattamente come per il Bonus Mamma 2017, il Bonus Nido 2017 vale su tutto l’arco dell’anno, indipendentemente dal fatto che si potranno presentare le domande a partire dal 17 luglio.

I documenti da presentare per fare domanda

Nel caso in cui si presenti la domanda per il Bonus Nido 2017 per il pagamento della retta all’asilo, è necessario comprovare la frequenza scolastica del minore nel periodo gennaio–luglio 2017. Quindi il genitore è chiamato a presentare gli estremi della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle rette per la fruizione dell’asilo nido pubblico o privato autorizzato prescelto. Inoltre per ottenere il massimo importo pari a 1000 euro, il genitore dovrà dichiarare che il figlio è già iscritto per il prossimo anno scolastico. Quindi le ricevute dei pagamenti delle rette relative ai mesi settembre–dicembre 2017 dovranno essere allegate entro la fine di ciascun mese di riferimento e comunque non oltre il 31 dicembre 2017. Se invece la frequenza inizierà a partire da settembre 2017, si potrà fare domanda una volta effettuata l’iscrizione e pagato il primo mese di retta. Si ricorda infine che la documentazione dovrà portare questi dati:

  • la denominazione e la Partita Iva dell’asilo nido;
  • il CF del minore;
  • il mese di riferimento,
  • gli estremi del pagamento;
  • il nominativo del genitore che sostiene l’onere della retta.

Nel caso invece i genitori richiedano il Bonus Nido 2017 per il pagamento di un’assistenza domiciliare per bambini affetti da gravi patologie croniche sarà necessario presentare una “attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta sulla base di idonea documentazione” che contenga i dati anagrafici del minore e l’attestazione di impossibilità di frequentare l’asilo nido per l’intero anno solare di riferimento, in ragione di una grave patologia cronica.

Per tutti i chiarimenti si fa riferimento alla circolare Inps.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...