in

Cadavere decapitato a Cagliari, è lo scomparso Luca Congera? Cosa è emerso finora

Cagliari: il cadavere decapitato e parzialmente carbonizzato rinvenuto casualmente, durante lo spegnimento di un incendio, la notte dello scorso 13 luglio, in contrada Su Pezzu Manu, tra Selargius e Quartucciu, alle porte di Cagliari, potrebbe essere proprio il cadavere di Luca Congera, il pescatore 49enne scomparso il 16 marzo da Quartu Sant’Elena in circostanze allarmanti e per la cui sparizione la procura di Cagliari aveva aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti.

“La serietà ed il rispetto impongono di non trarre conclusioni sul cadavere recuperato, anche se molti particolari lasciano pensare che si tratti del povero Gianluca Congera. Solo certezze scientifiche ci permetteranno di comunicare alla povera madre, alle sorelle e ai familiari tutti che Gianluca è morto, dargli degna sepoltura e permettere loro l’elaborazione del lutto”, queste le parole di Gianfranco Piscitelli, presidente di Penelope Sardegna, che paventa l’esito peggiore per questa tragica vicenda. Moglie e familiari di Luca hanno sempre continuato a cercarlo grazie anche all’aiuto dell’associazione, nella speranza che l’uomo fosse ancora vivo, da qualche parte.

Leggi anche: Cagliari, trovato cadavere mutilato durante spegnimento incendio: forse è lo scomparso Luca Congera

scomparso a quartu

“Allora inizierà il tortuoso cammino verso la verità per dare un senso a questa perdita. A quel punto, allungandosi i tempi, a tutela della madre e delle sorelle Francesca, Tiziana e Paola, depositerò opposizione all’archiviazione del fascicolo incardinato per omicidio sottoponendo all’attento magistrato nuovi particolari o diverse interpretazioni e invitandolo a proseguire le attività di indagini e incrementando le indagini difensive che non ho mai interrotto e che ora, anzi, troveranno nuovo vigore”, ha precisato. Per il caso di scomparsa infatti si sta indagando per l’ipotesi di omicidio. Luca la sera della scomparsa uscì di casa sconvolto, dopo un acceso litigio con la moglie che gli aveva comunicato la sua intenzione di lasciarlo. La stessa sera citofonò alla porta di casa dei suoi vicini urlando in dialetto: “Mi stanno ammazzando!”, per poi sparire.

Chiara Ferragni addio al nubilato a Ibiza: il Corriere attacca, la fashion blogger risponde

caso bozzoli news tracce forno

Mario Bozzoli news scorie forni: c’è solo una certezza, a breve chiusura indagini?