in

Cairo acquista La7 con il sostegno di Berlusconi?

La notizia sembra ormai cosa certa anche se manca l’ufficialità: la rete televisiva La 7 dovrebbe essere acquistata da Cairo Editore. Secondo Affari Italia il sì definitivo arriverà per il 7 febbraio, giorno in cui si riunirà il consiglio di amministrazione di Telecom Italia.

Cairo Editore (che fa capo all’ex collaboratore di Silvio Berlusconi, Urbano Cairo, proprietario dell’unico gruppo editoriale in attivo nel nostro paese) ha battuto la concorrenza del fondo Clessidra per l’acquisto dei canali televisivi di Telecom Italia Media, che comprendono La7d e il 51 per cento di Mtv.

La7

Allo stato attuale Cairo è il concessionario di pubblicità (con l’esclusiva fino al 2009) dei due canali di La 7. Il Fatto Quotidiano sulle sue pagine di questa mattina parla di un’acquisizione molto conveniente (praticamente a costo zero), dato che l’acquirente, che da Telecom, attuale proprietaria della rete, riceverà circa cento milioni di euro per far fronte al passivo di bilancio.

A Cairo Editore  spetteranno soltanto gli asset tv. Le frequenze digitali resteranno a Telecom, con la clausola che la società di telecomunicazioni dovrà però impegnarsi a garantire degli investimenti per diversi anni.

Leggi anche –> Cairo compra La7 e MTV di Tommaso Tiepolo

Written by Luigi Boccia

È direttore artistico ed editoriale della rivista da edicola Sci Fi Magazine, ed è stato direttore responsabile di diverse testate storiche, tra le quali Telefilm Magazine, Weird Tales e Guida Tv. Lavora come sceneggiatore di film e fumetti, ed è autore di romanzi, racconti e saggi.

Vendite Dodge Dart a rilento: il duo Obama-Marchionne ha sbagliato i conti?

Terremoto oggi in Umbria, scossa di magnitudo 2.4 nella zona di Foligno