in

Calabria, sindaco arrestato per ‘ndrangheta

Questa mattina all’alba è scattato un blitz dei Carabinieri a Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria: 65 le ordinanze di custodia cautelare che sono eseguite in queste ore su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria. Nel mirino presunti esponenti della cosca Iamonte, egemone nella cittadina ionica: in manette anche il Sindaco di Melito, Gesualdo Costantino, e il capo dell’ufficio tecnico comunale, Franco Maisano.

Le accuse sono molto pesanti: associazione mafiosa, traffico di sostanze stupefacenti, detenzione di armi. Secondo gli inquirenti gli esponenti politici arrestati avrebbero favorito la cosca Iamonte nell’aggiudicarsi appalti pubblici nella zona del basso Ionio reggino. Sono inoltre stati sequestrati beni per un valore di 4 milioni di euro.

Written by Andrea Paolo

46 anni, nato in provincia di Reggio Calabria, emigrato negli anni '80 al nord, è laureato in scienze politiche. Ha lavorato come ricercatore all'estero e studia da anni la criminalità organizzata. Per UrbanPost si occupa di news di cronaca e di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo.

Sondaggi Elezioni Politiche 2013

Il programma del Movimento 5 Stelle: immigrazione, liberalizzazioni e sanità

Test nucleare Corea del Nord: convocato il Consiglio di Sicurezza Onu