in

Calciomercato: Kakà tra Milan, Anzhi e Stati Uniti

Kakà sempre più lontanto dalla terra madrilena. Dopo i primi contatti con il Milan, l’offerta di 7 Milioni + bonus e i 5 offerti come ingaggio, Galliani sembra aver mollato un po’ la presa, anche in seguito alla trattativa, conclusasi positivamente, di Balotelli. Ma non chiude ancora le porte al ex rossonero.

Sul calciatore anche l’Anzhi, squadra di Eto’o, che in questi giorni si diceva essere molto vicina ad ottenere il trasferimento di Kakà, insieme a diverse squadre americane, che vorrebbero il brasiliano nella Major League.

CALCIO: MILAN; BALOTELLI, DA TEMPO VOLEVO ESSERE QUI

Tutte ottime opportunità, almeno secondo il padre del giocatore, Bosco Izecson Pereira Leite, figura fondamentale nelle scelte calcistiche del figlio. Secondo indiscrezioni l’uomo avrebbe chiesto a Kakà di scegliere la squadra che gli offrisse la migliore opportunità a livello economico, invece che di seguire “il cuore”.

E per far sì che la cessione avesse atto, sembrerebbe che lo stesso padre abbia richiesto una buonuscita per il figlio piuttosto sostanziosa (10-12 Milioni) a Florentino Pérez, cifra che il presidente del Real Madrid difficilmente riuscirà a concedere.

Se la destinazione sembra essere ancora un enigma, certo è che Kakà sogna di proseguire la sua carriera lontano da Madrid. E, molto probabilmente, difficilmente a Milano.

Written by Virginia Sirtori

26enne, Sanremese di origine, Milanese per adozione.
Figlia di un giornalista sportivo, sogna di seguirne le orme.
Ama definirsi una "Calciofila DOC", conosce la regola del fuorigioco e non si lascia sfuggire mai l'ultima notizia in materia, tanto da sfinire i due uomini di casa (compagno e gatto). Per sua fortuna, ha una sorella laziale che le fa da complice.

svaligiata villa teo mammucari

Stasera in tv: Servizio Pubblico contro Mistero, Don Matteo e Mammucari

Quanti voti porterà a Berlusconi l’ex “mela marcia” Balotelli?