in

Calendario scadenze fiscali maggio 2018: 730 e cartelle, tutto quello che c’è da sapere

Calendario scadenze fiscali maggio 2018, tutto quello che c’è da sapere. Si inizia il 2 maggio, con la possibilità di modificare e inviare il 730, si prosegue il 15 dello stesso mese con la presentazione della Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, e si finisce il 31, ultimo giorno utile per il pagamento del ‘superbollo’. Il mese di maggio è caratterizzato da numerosi appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Ecco il calendario completo – disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate – con la lista di tutte le tasse da pagare e le novità in materia di fisco.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost sul Fisco

Calendario scadenze fiscali maggio 2018: tutte le date

Tutte le scadenze fiscali di maggio 2018, ecco le date utili:

2 maggio 2018

A partire dal 2 maggio è possibile modificare e inviare il proprio 730, ovvero il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati;

7 maggio 2018

Per gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2018 (a.i. 2017) scade il termine per la presentazione della domanda di iscrizione nell’elenco degli “enti del volontariato” tenuto dall’Agenzia delle Entrate e nell’elenco delle “associazioni sportive dilettantistiche” predisposto dal CONI e gestito dall’Agenzia delle Entrate;detrazione irpef per lavori condominiali

10 maggio 2018

Versamento dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni circolari rilasciati in forma libera in circolazione alla fine del 1° trimestre 2018;bollo auto prescrizione nuove norme

15 maggio 2018

Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente;

  • Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  • Presentazione della Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata (la cosiddetta ‘rottamazione delle cartelle’) dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017;730 precompilato 2017, 730 precompilato 2017 istruzioni, 730 precompilato 2017 scadenze, 730 precompilato 2017 presentazione, 730 precompilato 2017 agenzia delle entrate, 730 precompilato 2017 cosa scaricare, 730 precompilato 2017 casa, 730 precompilato 2017 famiglia,

16 maggio 2018

Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 aprile 2018, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve);

  • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente;
  • Versamento 3° rata del saldo IVA relativo all’anno d’imposta 2017 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,66% mensile a titolo di interessi;
  • Contribuenti Iva trimestrali “per opzione”: versamento Iva 1° trimestre;
  • Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente;
  • Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione;

21 maggio 2018

Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente;

25 maggio 2018

Presentazione degli elenchi riepilogativi (Intrastat) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE;

31 maggio 2018

Pagamento tasse automobilistiche (bollo auto);

  • Pagamento dell’addizionale erariale alla tassa automobilistica (c.d. superbollo), pari a venti euro per ogni kilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 Kw, ridotta dopo cinque, dieci e quindici anni dalla data di costruzione del veicolo rispettivamente al 60%, al 30% e al 15%. Non è più dovuta decorsi venti anni dalla data di costruzione;
  • Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel primo trimestre solare del 2018, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”.

Equitalia condono 2017, modulistica e scadenze

Bonus Luce e Gas 2018 requisiti: documenti utili, importo e come fare domanda (GUIDA)

omicidio noemi news fidanzato

Omicidio Noemi Durini: il padre di Lucio fa una proposta inaspettata ad Umberto Durini