di Stephanie Barone in , ,

Canone Rai 2017: costo, esenzione, scadenza e dichiarazione sostitutiva


 

Anche per il nuovo anno il Canone Rai 2017 rimarrà in bolletta: avete ancora dubbi? Ecco tutto quello che dovete sapere sul costo, le modalità di pagamento ma anche sull’esenzione e la scadenza per presentare la dichiarazione di esonero.

canone rai 2017, canone rai 2017 esenzione, canone rai 2017 scadenza, canone rai 2017 costo, canone rai 2017 dichiarazione, canone rai 2017 esonero, canone rai 2017 quando si paga, canone rai 2017 importo, canone rai 2017 agenzia delle entrate,

Canone Rai 2017: costo e pagamento nella bolletta dell’energia elettrica

L’approvazione della Legge di Bilancio 2017 da parte del Parlamento ha confermato il mantenimento del pagamento del Canone Rai 2017 nella bolletta dell’energia elettrica. Anche quest’anno quindi i cittadini, a partire da gennaio, saranno chiamati mensilmente a pagare la quota della tassa sulla televisione. Come anticipato lo scorso anno però, grazie al recupero del pagamento dei tanti che fino al 2016 evadevano questa tassa non pagando il bollettino, il Governo ha approvato la diminuzione dell’importo del Canone Rai 2017 che scende a 90 euro. A differenza della scorso anno, essendo la procedura già rodata, le rate mensili inizieranno ad arrivare in bolletta già da gennaio (e non da luglio) e proseguiranno fino a ottobre. Come è possibile però, per chi non possiede un televisore in casa, avere l’esenzione dal pagamento di questa tassa?

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Canone Rai 2017: esenzione e dichiarazione sostitutiva per chiedere l’esonero di pagamento

Esattamente come lo scorso anno, chi non possiede un televisore in casa, non è chiamato al pagamento del Canone Rai 2017 in bolletta. Essendo però stata approvata nella precedente Legge di Bilancio la presunzione di detenzione del tv nel caso in cui esista un’utenza elettrica, i cittadini in caso contrario sono chiamati a presentare online presso l’Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva di non detenzione. Fondamentale da tenere a mente il fatto che la dichiarazione per l’esonero dal pagamento di questa tassa deve essere presentata ogni anno. Per quel che riguarda il Canone Rai 2017 i contribuenti hanno tempo di presentare la dichiarazione per l’esenzione ancora fino al 31 gennaio. Dato che però la prima rata per il Canone Rai 2017 è scattata già a partire da questo mese, se non è stata presentata la dichiarazione entro la fine di dicembre, bisognerà chiedere il rimborso della prima rata dell’anno.

Canone Rai 2017: come presentare la dichiarazione sostitutiva per l’esenzione di pagamento

Per chi ancora non avesse presentato la dichiarazione e avesse bisogno di informazioni per farlo, può trovare tutto ciò che gli è necessario sul sito dell’Agenzia delle Entrate oppure su quello del Canone Rai. Nelle apposite sezioni è infatti disponibile il modello di dichiarazione sostitutiva che il contribuente o l’erede dovrà compilare e inviare tramite un’applicazione web, disponibile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, oppure tramite gli intermediari abilitati (Caf e professionisti).

La dichiarazione per l’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2017 può inoltre essere presentata tramite il servizio postale all’indirizzo “Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. — Sportello abbonamenti tv — Casella Postale 22 — 10121 Torino”, insieme ad un documento d’identità valido oppure inviato digitalmente all’indirizzo di posta elettronica certificata cp22.sat@postacertificata.rai.it. Si ricorda che, in caso di presentazione di dichiarazione non veritiera, si potrà incorrere in sanzioni, oltre che economiche, anche penali. L’Agenzia ricorda infine che il servizio è disponibile solo sul sito delle Entrate e di prestare attenzione ai siti contraffatti che chiedono dati personali o soldi per il Canone Rai 2017.

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook