in ,

Carta di credito 2018, stop alla firma sullo scontrino: ecco tutte le novità

Importanti novità in arrivo per i possessori di carta di credito. Già nel 2018, infatti, probabilmente si dirà addio alla firma sullo scontrino. Se la novità, promossa questo mese da MasterCard, Visa e American Express, riguarda per ora solo gli utenti nel Nord America, il cambiamento potrebbe coinvolgere presto anche l’Italia. Si è già mossa in tal senso American Express, abolendo l’obbligo di firma per le transazioni con carta di credito per tutti i suoi utenti sparsi per il mondo, quindi anche per gli utenti italiani. L’addio alla firma sulle carte di credito in via definitiva, tuttavia, sembra essere ancora lontano.

Leggi anche: Tutte le news di economia con UrbanPost

Carta di credito 2018: quali sono le novità?

Firma obbligatoria sullo scontrino dopo transazione con carta di credito? Sarà facoltativo per i punti vendita e l’utente finale non ha il diritto di rifiutarsi di firmare qualora il rivenditore lo richieda. Cruciale è il cambiamento della tecnologia: Visa ha già eliminato l’obbligo di firma per le transazioni tramite carte con chip, di ultima generazione, e per i pagamenti contactless. La tendenza all’abbandono dell’uso della firma è in corso da diverso tempo: secondo Visa, ad oggi oltre il 75% delle transazioni sulle sue carte in Nord America non richiede una firma a causa dell’esenzione prevista su valori limitati.

Asdi 2017: requisiti e domanda assegno disoccupazione

Come tutelarsi dalle possibili truffe?

Ma l’addio alla firma obbligatoria per la transazione non rischia di portare in auge truffe e frodi?  A tutelare la sicurezza dei capitali dei clienti intervengono ora delle nuove tecnologie, come chip, dati biometrici e altri metodi per verificare l’identità di chi esegue le transazioni. L’operazione delle grandi società di carte di credito e pagamenti si spiega, infine, con la volontà di alimentare il numero di transazioni compiute dai clienti, eliminando processi superflui e aumentando gli introiti per chi gestisce la rete.

Alfie Evans ultime notizie: il bambino non verrà in Italia, respinto il ricorso

730 detrazioni 2018: come detrarre le spese sanitarie (GUIDA COMPLETA)