in

Caserta madre e figlio trovati senza via in casa: erano morti da tre giorni

Caserta, madre e figlio morti in casa: erano morti da tre giorni. Una drammatica storia di solitudine quella che ha visto vittime una donna di 92 anni e il figlio di 56, tossicodipendente.  92enne e il figlio, un 56enne tossicodipendente, trovati senza vita nella loro abitazione sita a Pignataro Maggiore, nel Casertano. Sanitari e carabinieri giunti sul posto dopo una breve analisi della scena del ritrovamento hanno ricostruito i fatti: l‘uomo sarebbe stato stroncato da un’overdose, l’anziana madre molto probabilmente sarebbe stata colta da un infarto o da una caduta fatale avvenuta dopo aver tentato invano di soccorrere il figlio. A dare l’allarme e chiedere l’intervento delle forze dell’ordine i vicini di casa, insospettiti perché da giorni non notavano alcun movimento in quella casa e non avevano più visto il figlio dell’anziana uscire dall’abitazione. Quando infatti i militari hanno fatto ingresso in casa hanno trovato i cadaveri di madre e figlio.

Il 56enne si chiamava Saverio Ronzo, la madre di 2 anni Marta Vito, e vivevano da soli nell’abitazione di due piani sita in via Trento. Sono morti in totale solitudine senza che nessuno sapesse delle loro condizioni o si accorgesse di nulla. La macabra scoperta dei corpi è avvenuta anche a seguito del cattivo odore dovuto alla decomposizione dei cadaveri; per questo i vicini di casa si sono insospettivi ipotizzando la peggiore delle ipotesi. Madre e figlio, ha riferito il medico legale che ha eseguito una prima ispezione cadaverica sulle salme, erano morti da almeno tre giorni prima del ritrovamento.

Potrebbe interessarti anche: Varese: esplosione in una ditta di Ternate, gravemente ustionati madre e figlio

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo – tossicodipendente – sarebbe morto per overdose al secondo piano dell’abitazione. I Carabinieri avrebbero trovato la siringa ancora conficcata nel suo braccio. La procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l’autopsia. Il dramma – sempre secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri che si stanno occupando della triste vicenda – si sarebbe verificato nella notte a cavallo tra sabato e domenica scorsi, 3-4 marzo.

TERNATE ESPLOSIONE IN DITTA DUE FERITI

Varese: esplosione in una ditta di Ternate, gravemente ustionati madre e figlio

Elezioni 2018, Rosato (PD): “Rassicuro Calenda: non faremo un governo col M5S”