in

Caso Mario Bozzoli nuove indagini: presto un quinto indagato? Indiscrezioni a Quarto Grado

Omicidio Mario Bozzoli ultime notizie: vanno avanti senza sosta e nel più stretto riserbo le indagini relative alla inchiesta bis sul giallo di Marcheno. La Procura generale di Brescia ha avocato a sé l’inchiesta, com’è noto, e sta passando al setaccio quanto già emerso nelle indagini precedenti, cercando di mettere insieme i tasselli di un puzzle molto complicato e che, settimana dopo settimana, fa convergere tutti gli elementi raccolti in un’unica direzione: il delitto premeditato.

Quattro indagati – i due operai Oscar Maggi e il senegalese Aboagye «Abu» Akwasi e i due nipoti di Bozzoli, Giacomo e Alex – e un sospettato numero uno, Giacomo Bozzoli. Più d’un testimone ha infatti riferito agli inquirenti che il giovane da tempo meditava di far fuori lo zio, che avrebbe ordito in diverse occasioni il ‘piano perfetto’ per far sparire l’imprenditore senza lasciare traccia. E se le indagini dimostrassero che è lui l’artefice della misteriosa sparizione dello zio, si potrebbe asserire che è davvero riuscito nel suo diabolico intento. Il movente del delitto sarebbe di natura economica, legato a divergenze nelle strategie aziendali da adottare ed anche alla scoperta da parte della vittima di una truffa che i nipoti da tempo ordivano a suo danno, intestando alla Bozzoli Srl (di cui Mario Bozzoli era socio insieme ai due nipoti ed al fratello Adelio) le spese inerenti a lavori eseguiti invece nella ditta gemella di Bedizzole di cui sono proprietari solo Giacomo ed Alex Bozzoli.

Leggi anche: Mario Bozzoli news: trovate tracce del suo sangue, il cerchio si stringe

giallo di marcheno news

Screzi tra soci, liti avvenute in fonderia per siffatte questioni avrebbero costituito da tempo l’humus nel quale ha trovato la luce il piano omicidiario, stando al quadro accusatorio. E in queste ore le indagini starebbero procedendo a ritmo serrato: gli inquirenti stanno infatti da giorni risentendo tutte le persone già interrogate all’epoca dei fatti, al fine di verificare se qualche particolare importante sia sfuggito a chi indaga. Vengono sentite tutte le persone che l’8 ottobre – giorno in cui scomparve l’imprenditore 50enne il cui corpo non è mai stato ritrovato – sono entrate nella fonderia Bozzoli. A renderlo noto la giornalista Ilaria Mura, inviata di Quarto Grado che sta seguendo il caso, la quale ha anche detto che molto probabilmente una quinta persona a breve sarà iscritta nel registro degli indagati. La Mura non si è sbilanciata ma ha fatto intendere che potrebbe trattarsi di una persona vicina a Mario Bozzoli.

Fedez altezza, età, peso, fidanzata e figlio: tutto sul rapper italiano

samuele sbrighi intervista andrea monaci urbanpost

Intervista a Samuele Sbrighi: dal teatro al cinema va… “Tutto Liscio”