di M.B. Michela in , ,

Caso Melania Rea, Salvatore Parolisi figlia: l’ex militare non potrà più rivederla


 

Caso Melania Rea, Salvatore Parolisi figlia: l’ex militare non potrà più rivederla. Il tribunale dei Minori ha respinto l’istanza dell’ex militare, i dettagli

Parolisi figlia vietato incontro

Melania Rea è stata uccisa sei anni fa, il 18 aprile 2011, con 35 coltellate. Brutalmente aggredita alla spalle nel bosco di Ripe di Civitella (Teramo), dove stava facendo una gita con la figlia piccola e il marito Salvatore Parolisi. L’ex caporal maggiore dell’esercito – che non ha mai confessato il delitto – è stato condannato in via definitiva a 20 anni di carcere. In queste ore per lui un’altra batosta: il tribunale dei Minori ha infatti respinto la sua richiesta di poter incontrare la figlia, che non vede dal giorno dell’arresto e che oggi è una bambina di 7 anni, affidata ai nonni materni.

I giudici del Tribunale dei Minorenni di Napoli si sono espressi nei giorni scorsi, usando nei confronti di Parolisi delle parole molto dure, che è il settimanale Giallo a riportare in esclusiva: “Non vi è dubbio della drammaticità e della irreversibilità delle difficoltà morali, psicologiche e materiali causate da Salvatore Parolisi alla figlia: difficilmente avrebbe potuto fare di peggio”.

Caso Melania Rea, Salvatore Parolisi in lacrime ai giudici: “Fatemi rivedere mia figlia”

La bambina ha dunque subito un danno morale irreversibile, e rivedere il padre dopo quanto accaduto potrebbe turbarla ulteriormente. “La assoluta gravità dei comportamenti fa escludere a questo Collegio, composto anche da esperti psicologi” – così i giudici nelle motivazioni del rigetto della istanza dell’ex militare ora degradato dall’Esercito – “che il Parolisi possa avere qualsiasi tipo di relazione e rapporto con la figlia Vittoria e che tali rapporti possano essere minimamente positivi per la figlia stessa. Si dispone la sospensione di qualsiasi incontro, visita e/o rapporto telefonico, epistolare, ecc… tra Vittoria e il padre Salvatore“.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook