in ,

Caso Yara news Bossetti, l’ira di madre e sorella: “Massimo prigioniero di Stato”

Omicidio Yara Gambirasio ultime notizie: a Quarto Grado, nella puntata andata in onda venerdì 20 ottobre, si è tornati sul caso Bossetti, a pochi giorni dal deposito delle motivazioni della sentenza d’appello che ha confermato l’ergastolo per il muratore di Mapello.

In studio anche Claudio Salvagni, uno dei difensori di Bossetti, molto critico nei confronti delle parole utilizzate da Enrico Fischetti, presidente della Corte d’Assise d’appello di Brescia, nei riguardi del suo assistito (descritto come un mostro, bugiardo cronico e assetato di sesso) e della stessa difesa del carpentiere circa l’atteggiamento assunto nel corso di tutto il processo, giudicato al limite della calunnia nei riguardi della Procura che ha condotto le indagini e degli stessi inquirenti. Salvagni ha ribadito che la difesa non ci sta a fare un atto di fede nei confronti del lavoro del Ris dato per buono e ineccepibile nei due processi, e continuerà a chiedere che a Bossetti venga concesso il diritto di difendersi con una super perizia sul Dna, negata con forza dalla Corte di Brescia.

>>> Caso Yara news condanna Bossetti, per la Corte il muratore ha smentito se stesso: il particolare che lo ha incastrato <<<

Incontenibile anche l’ira della madre e della sorella gemella di Massimo Bossetti, Ester Arzuffi e Laura Letizia, intercettate in strada dalla inviata della trasmissione. Per le due donne “la giustizia in Italia non c’è”, e Bossetti “non è l’uomo che descrivono i giudici”. “Siamo molto nervosi per quello che stanno facendo a Massimo [..] prima al processo sotto giuramento hanno detto che c’è ancora Dna per fare la perizia, ora dicono di no. Cosa stanno strumentalizzando ancora!”, ha esclamato, furiosa, Laura Letizia.

Caso Yara news, Massimo Bossetti e Marita: il dettaglio intimo legato alla sfera coniugale citato dai giudici, quello il movente?

“E’ una cosa vergognosa e schifosa che non gli abbiano concesso la super perizia, mettilo pure in onda non ho problemi a dirlo!” – ha continuato la sorella di Massimo Bossetti – “Massimo non è un mostro, assolutamente. Lui e Marita sono persone rispettabilissime … Mio fratello uscirà di lì a testa alta!”. Le due donne hanno poi espresso profonda ammirazione per i difensori di Bossetti, Claudio Salvagni e Paolo Camporini, ringraziandoli per il lavoro fatto finora.

 

Diretta Monopoli – Reggina dove vedere in tv e streaming gratis Serie C

Detto Fatto quando ricomincia

Serena Rossi età, altezza, peso e vita privata: da Un Posto al Sole alla prima serata di Rai 1